Recupero Password
Riparte il laboratorio Alchimia del teatro: dall'attore allo spettatore
12 ottobre 2009

MOLFETTA - Riparte il 30 ottobre il laboratorio teatrale “Alchimia del teatro”, con la stessa voglia di far esplodere le proprie pulsioni, la creatività spesso chiusa in schemi rigidi dai soliti “corsi” di teatro.
Per Giulio Bufo, direttore artistico del collettivo teatrale, il laboratorio “serve invece a conoscere le proprie capacità e a portarle fuori”.
La conferenza stampa di sabato sera, coordinata da Isa de Marco, presso la libreria Il Ghigno, ha favorito un confronto con varie realtà teatrali locali, quelle che coraggiosamente investono sulle proprie energie, facendo della passione il motore della cultura, del divertimento e dell’impegno. Ed è proprio da Giulio Bufo che è partita la proposta di una collaborazione per un evento culturale a Molfetta, che faccia aprire il teatro alla città. Tra i partecipanti alla discussione, ci sono stati Felice Altomare, per Giulio Bufo un “maestro del teatro a Molfetta”,  Maria Filograsso e Anna de Pinto di “I'm teatro indipendentemente”, Corrado La Grasta del Teatro dei Cipis, Mauro La Forgia di Tetrarte.
Per Michele Ortiz, direttore amministrativo di “Alchimia del teatro”, è fondamentale che le scuole si facciano veicolo delle proposte culturali e teatrali degli esperti molfettesi. Troppo spesso, infatti, il teatro diventa una perdita di tempo, o uno specchio della “cultura della moda”, quella che non da fastidio, quella che si adegua perfettamente agli stantard televisivi.
La proposta degli Alchemici  comprende due laboratori: uno per i bambini dai 9 ai 14 anni e uno per adulti. Entrambi saranno presentati il 30 ottobre, dalle 18.30, presso l’ Associazione culturale Linea5.

Il 23 gennaio Giovannangelo De Gennaro curerà un workshop sulla voce, il 2 Febbraio l’appuntamento è con Michele Santeramo per un workshop di scrittura creativa, e infine quello su mimo/clowneria a cura di La Farandula. Periodicamente, la Dott. Ketty Dell’Aquia terrà dei Seminari di Analisi Bioenergetica.
Gli Alchemici ripropongono la rassegna teatrale, in cui accanto a nomi come Salvatore Marci, Michele Sinisi e Damiano Nirchio, avranno spazio gli emergenti I’m Teatro Indipendentemente e Teatro di Puck. La rassegna sarà chiusa dal Teatro dei Veleni di Lecce. Negli incontri che si terranno presso la libreria Il Ghigno, prima degli spettacoli, gli spettatori potranno vivere insieme agli attori gli stimoli e le esperienze che hanno portato alla “costruzione” degli spettacoli, le scintille all’origine delle storie, delle elaborazioni, del lavoro teatrale.
Fra le novità della nuova stagione de "Gli Alchemici", vi è la convenzione con una delle maggiori realtà teatrali del Sud Italia, il Teatro Kismet OperA di Bari.
Queste in dettaglio le opportunità offerte dal Kismet ai soci del collettivo teatrale:
- Promozione delle formule di abbonamento del teatro fra gli associati al prezzo scontato di 45 euro anziché 50 euro;
- Biglietto ridotto per i Soci da 18 a 12 euro
- Carte Kismet per i Soci a prezzo agevolato di 5 euro
sono nominali e danno diritto a:
prezzo ridotto a € 7,00
speciali riduzioni per gli appuntamenti musicali
sconti sui laboratori
- Riduzione per gruppi organizzati: 1 biglietto omaggio ogni 9 persone
Si diventa soci de “Gli Alchemici” partecipando ai laboratori o assistendo agli spettacoli della rassegna.
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet