Recupero Password
REGIONANDO - Il governo Vendola finanzia strutture e centri sociali: a Molfetta 407.091 euro Mineo e Costantino (DS): in attesa della "rivoluzione Gentile"
25 luglio 2006

BARI - Servizi sociali: la Giunta regionale eroga 4.700.000 euro per strutture sociali in Puglia. I consiglieri regionali DS Luciano Mineo (foto) e Paolo Costantino segnalano che il finanziamento, deliberato l'11 luglio, è “assegnabile a particolari tipologie: 1) strutture di pronta accoglienza per donne e minori abusati e maltrattati; 2) strutture residenziali per disabili gravi senza sostegno familiare (il cosiddetto DOPO di NOI); 3) riconversioni di strutture chiuse per minori in comunità familiari per il superamento delle istituzioni chiuse; 4) centri semiresidenziali e a ciclo diurno per anziani, disabili, minori. I progetti approvati e finanziati negli ambiti dei piani di zona interessano: Gagliano del Capo 488.868,83 euro, Ginosa 300.000 euro, Gioia del Colle 373.800 euro, Triggiano 325.000 euro, Molfetta 407.091 euro, Mola di Bari 343.500 euro, Altamura 825.000 euro, Fasano 477.500 euro, Barletta 420.000 euro e Martano 293.000 euro”. Entro 90 giorni dalla comunicazione ufficiale di approvazione, i comuni capofila dovranno presentare i progetti esecutivi, che dovranno essere avviati entro 180 giorni dalla comunicazione di erogazione del finanziamento e conclusi entro due anni al massimo. “Continua l'impegno dell'assessore Gentile – sottolineano Mineo e Costantino - nel sostenere attivamente i comuni, in attesa che la nuova ed innovativa legge sui servizi sociali, approvata in Consiglio il 30 giugno, cominci il percorso attuativo. Il governo regionale di centrosinistra aggiunge così un altro importante tassello alla politica sociale dopo: aver finanziato con 10 milioni di euro il progetto Sax-B per l'acquisto di ausili informatici per i disabili; aver erogato il contributo (6 milioni di euro) per l'abbattimento delle barriere architettoniche (dal 1999 al 2004); aver finanziato tantissimi progetti comunali per ludoteche e progetti di recupero per minori a rischio di devianza; aver erogato contributi per gli affitti per oltre 30 milioni di euro per due annualità”. “La vera 'rivoluzione sociale' – concludono i consiglieri regionali diessini - sarà però consequenziale all'attuazione della legge Gentile. Solo con l'applicazione avremo finalmente in Puglia un vero sistema integrato di interventi e servizi sociali, che finora non è mai, ripetiamo mai, esistito”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet