Recupero Password
Raccontami il futuro per i Presìdi del libro a Molfetta
29 settembre 2009

MOLFETTA - Raccontami il futuro, è il titolo dell'incontro che si è svolto a Molfetta nell'ex convento dei Cappuccini al Pulo, aperto al pubblico in occasione della festa dei lettori. E' seguito un incontro dibattito curato da “Caffè Scienza Pugliesi”, che ha posto il quesito “Che c'importa del domani” a cura del Dipartimento di chimica dell'Università di Bari, in collaborazione con la Bottega del mondo Azadì, a cui hanno fatto seguito le letture di Vito D'ingeo da “I Barbari” di Alessandro Baricco. Dopo, c'è stato un incontro con Guido Viale che ha presentato il libro “Prove di un mondo diverso” Ed. NdA Press. L'iniziativa è stata promossa dalla Regione Puglia - Assessorato al Mediterraneo con l'Associazione Presìdi del Libro. Il tutto è stato reso possibile grazie allo apporto del Consorzio di Associazioni Polje e all'Associazione “Giacinto Panunzio”. Sapiente è stata l'opera d'introduzione e moderazione applicata da Antonello Mastantuoni che ha condotto i partecipanti ad apprezzare gli interventi che si sono succeduti. Di rilievo è stata la riflessione del Prof. Giuseppe Cannizzaro, Preside del Liceo Classico di Molfetta, che ci ha indotto a riflettere dopo le letture di D'Ingeo, sull'aspetto realistico delle cose che è determinato dalle parole e di cui non possiamo farne a meno. E' stato chiaro il riferimento allo scontro di civiltà tra scuola e televisione, ossia una guerra tra intelletto e barbarie, o meglio tra la possibilità di apprendere il meglio ad un determinato prezzo, la scuola, e la “cultura a buon mercato” che propone la televisione contemporanea, cioè”la barbarie” come ci segnala A. Baricco. L'intervento dello Scienziato Gianluigi de Gennaro, ha confutato la teoria secondo la quale il relativismo non accerta niente rispetto alla realtà, per cui dobbiamo basarci su quello che di certo è. La conoscenza, di cui abbiamo bisogno, è il viatico essenziale al fine di poter mettere la società in condizione di affrontare un futuro migliore. Invece il Dott. Ignazio Lippolis, si è espresso circa la capacità che ciascuno di noi deve avere di interpretare il mondo esterno, ed essere capaci di affrontare le tematiche comunicative. Altresì non ha rinunciato a denunciare la commistione tra ricerca e multinazionali. Il Dott. Nello de Padova ha affermato che è necessario auspicare il tentativo di condurre il sistema economico mercantile al bene ed al progresso della comunità.
Autore: Michele Mininno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet