Recupero Password
Pronta la nuova caserma della Guardia di Finanza
15 marzo 2005

Pronta la nuova sede della Guardia di Finanza, a partire dalla seconda settimana di aprile sarà utilizzabile quella collocata nella ex scuola elementare accanto alla Madonna dei Martiri, più grande e adeguata allo svolgimento dei compiti previsti. Sino ad ora i finanzieri s'erano dovuti accontentare di un alloggiamento provvisorio sul lungomare della città. In occasione della inaugurazione abbiamo rivolto alcune domande al tenente della Finanza di Molfetta, Gianluca Simonetti. Che tipo di lavoro svolgono i finanzieri? “Il decreto legislativo n. 68 del 2001 disegna compiti e poteri della Guardia di Finanza. Siamo stati individuati come unica polizia economico-finanziaria del paese. Ciò significa che tuteliamo le entrate e le uscite del bilancio nazionale, locale e dell'Unione Europea. La novità è la tutela delle uscite del bilancio, si verifica che i soggetti abbiano correttamente ottenuto finanziamenti dallo Stato o dall'Unione Europea. Si controllano le certificazioni che i contribuenti presentano per ottenere delle agevolazioni per esempio le ricette mediche, i buoni libro, le agevolazioni dei contratti di locazione nel Comune” Fra i vostri compiti c'è anche la lotta all'evasione? “Sì, diamo la caccia agli evasori totali e siamo impegnati anche nella lotta alla contraffazione dei marchi, alla pirateria televisiva, polizia ambientale, contrasto al traffico e consumo di sostanza stupefacenti. Nei reati di nostra competenza c'è la pirateria televisiva, quindi la duplicazione ed il commercio di cd, la commercializzazione dei capi contraffatti, lo spaccio delle sostanze stupefacenti e il fenomeno dei videopker. Con la normativa in vigore dal primo gennaio 2004, i video poker legali sono solo quelli che sono muniti di un'apposita autorizzazione ministeriale. E abbiamo provveduto al controllo di tutti i bar e circoli privati ed abbiamo sequestrato tutti quegli apparecchi fuori legge”. Quali sono i reati più diffusi nella nostra città? “A Molfetta ci sono state centoventi verifiche dei contribuenti e sono emersi oltre due milioni e mezzo di euro evasi per imposte dirette. Duecentocinquantamila euro di Iva evasa e oltre centomila euro di ritenute non versate. Ci sono stati ventidue controlli sulle ricette mediche denunciando cinque persone che avevano dichiarato falsamente di aver diritto all'esenzione. Sono stati fatti venti controlli in materia di buoni libro denunciando tre persone, poi sono stati denunciati tre imprenditori che avevano ottenuto un finanziamento di cinquecentomila euro frodando l'Unione Europea. C'è stato il controllo di tre distributori stradali per verificare l'adempimento di tutti gli obblighi per evitare truffe ai consumatori. Sono state denunciate 34 persone per videopoker e 55 poker sequestrati. Sono state denunciate sette persone e due arrestati per traffico di sostanze stupefacenti. Sono stati cinque segnalati. Si sono trovati quindici chili di tritolo e sequestrate 16 discariche abusive. Sono stati sequestrati oltre cinquemila tra cd e dvd contraffatti. Sono state arrestate cinque persone e denunciate diciassette per pirateria televisiva. Sono stati sequestrati quasi centoquindicimila capi contraffatti e 24 soggetti denunciati per questo reato”. Sembra una situazione allarmante, c'è da essere preoccupati? “No, è una realtà fisiologica. Molfetta non è un'area a forte tendenza evasiva o particolarmente protesa alla realizzazione di reati come la pirateria audiovisiva o alla contraffazione. Raramente ci siamo imbattuti in attività di produzione di abiti contraffatti, più che altro il problema è la commercializzazione di abiti contraffatti. A Molfetta è stata sequestrata solo una manifattura che produceva biancheria intima alterata”. Alessandra Palmiotto alessandra.palmiotto@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet