Recupero Password
Prestigioso riconoscimento a Molfetta: designata a Madrid “Città europea dello sport 2016” Soddisfatta Paola Natalicchio: è una delle più incredibili emozioni da quando sono sindaco.La consegna della bandiera Aces Europe avverrà in una cerimonia ufficiale a novembre presso il Parlamento Europeo. Il sindaco Natalicchio: “ci prepariamo a un 2016 di grandissima promozione dell'attività sportiva e della salute urbana”. L'assessore allo sport Spadavecchia: “Un riconoscimento che è merito soprattutto del nostro movimento sportivo”
11 marzo 2015

MOLFETTA - Ormai è ufficiale: Molfetta è Città Europea dello Sport 2016. Un prestigioso risultato raggiunto dall’amministrazione di centrosinistra, che premia tutto lo sport cittadino. Il titolo è stato concesso dall'associazione europea no-profit Aces Europe, che ogni anno assegna il riconoscimento a quelle città che in tutto il continente si distinguono per fermento e progettualità nel mondo dello sport. La commissione Aces guidata dal suo presidente Gian Franco Lupattelli la scorsa settimana aveva visitato impianti e strutture sportive della città, accompagnato dal sindaco Paola Natalicchio (foto), all'assessore allo sport Tommaso Spadavecchia e dal consigliere comunale Domenico Gagliardi presidente della commissione consiliare cultura, pubblica istruzione, sport, spettacolo e turismo. Molfetta ha quindi superato il test e oggi a Madrid un comitato internazionale ha ufficializzato le nomine.

Parole di elogio erano state spese dal presidente Gian Franco Lupatelli nella conferenza stampa sulla visita in città della commissione: “dopo due giorni di lavoro possiamo dire che questa città ha molte peculiarità a iniziare dall'impegno di tante società che si stanno spendendo con grande energia e passione per portare avanti i propri progetti”.
A dare la bella notizia è stato lo stesso sindaco Paola Natalicchio: «E’ una delle più incredibili emozioni da quando sono sindaco. Agli amici del Panathlon e a tutto il movimento sportivo diffuso cittadino e a chi nei campi, nei palazzetti, in piscina, nelle parrocchie e nelle scuole ha lavorato troppo a lungo in silenzio per la diffusione della cultura dello sport delle medaglie e dello sport per tutti dico con forza: grazie, ve lo meritate. E siccome abbiamo lavorato duro per arrivare a questo risultato vi dico che ce lo meritiamo un po' anche noi e che ci prepariamo a un 2016 di grandissima promozione dell’attività sportiva e della salute urbana, anche in nome del nostro ruolo nella rete nazionale di Città Sane. Un grazie specialissimo al mio assessore allo Sport Tommaso Spadavecchia e al nostro Ufficio Sport. Ale'».

La consegna della bandiera avverrà in una cerimonia ufficiale a novembre presso il Parlamento Europeo. L’Aces  (Federation for the Associations of the European Capitals and Cities of Sport) è una organizzazione riconosciuta dall’Unione Europea impegnata in iniziative di promozione dello sport come fattore di aggregazione della società, di miglioramento della qualità della vita, di benessere psico-fisico degli individui e di piena integrazione delle fasce sociali in condizioni di disagio, che ogni anno elegge la Capitale Europea dello Sport, le Città europee dello sport (con più di 25.000 abitanti) e i Comuni europei dello sport (con meno di 25.000 abitanti). Quest’anno il titolo di Capitale europea dello Sport è andato a Torino, mentre il prossimo anno toccherà a Praga.
“Siamo davvero felici – spiega l’assessore allo sport Tommaso Spadavecchia – questo riconoscimento è merito soprattutto del nostro movimento sportivo che ha impressionato la commissione durante la sua visita a Molfetta. Un risultato che rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio. Abbiamo il dovere di riqualificare pienamente le nostre strutture sportive entro il prossimo anno e di elaborare un programma, con la collaborazione delle società sportive e degli enti di promozione sportiva, che a partire dal 1 gennaio 2016 metta in movimento la città dalla pratica agonistica allo sport per tutti”.   

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet