Recupero Password
Parte la rassegna Alchimia del Teatro con Nausaea
26 novembre 2009

MOLFETTA - Partirà domenica 29 novembre la rassegna “Alchimia del teatro”, organizzata da Giulio Bufo e Michele Ortiz, con il Teatro di Puck in “Nausaea La verità vi prego su Medea”, di Francesco Di Niccolo (regia Antonio Memeo con Marianna Pirro, Luana Erminio, Anna Catapano). Come ogni anno, lo spettacolo sarà preceduto dall’incontro con gli attori, presso la libreria “Il Ghigno” di Molfetta, alle ore 18.30. La presentazione permetterà agli spettatori di relazionarsi direttamente con le emozioni, gli stimoli che costituiscono il motore del lavoro dei protagonisti e la “stoffa” dello spettacolo. In questo modo è possibile riscoprire la dimensione umana del teatro, fatto da individui in carne e ossa, i cui spunti si sintetizzano nell’ “alchimia del teatro”.
Lo spettacolo avrà inizio alle 20.30, presso il teatro S. Filippo Neri (Via Mascagni-Molfetta).
Medea appartiene al mito, a quel mito che tende a mettere ai margini le tragedie femminili. Medea è una principessa, una maga, Medea è una donna, ma non solo: Medea è la sposa tradita, la mamma dolce e premurosa, la vendetta cieca e irragionevole. Lei ha abbandonato tutto per amore di Giasone l’argonauta, ha tradito il suo paese consegnandogli l’ambitissimo Vello d’Oro, ed ora giunti a Corinto, lui l’abbandona per prendere il suo compenso: la giovane e bella Glauce, figlia del Re Creonte. Medea vive su di sé la sofferenza più inspiegabile, uno stato di claustrofobica angoscia, un terribile senso di soffocamento e ci invita ad entrare, in punta di piedi, nella sua mente, nella sua anima. Ciò che troviamo sono solo rovine, rovine di un cuore raso completamente al suolo, e nel suo delirare continuo e senza posa giunge, infine, ad una terrificante decisione, la più atroce, la pianifica lucidamente, ci pensa e ci ripensa. Uno solo è l’obiettivo: vendicarsi!
Il vero dramma comincia ora. È spaventoso quel che sta progettando, orribile, vergognoso, ma necessario, necessario per non lasciare impunito nessuno, proprio nessuno.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet