Recupero Password
Pallavolo maschile, serie A: vittoria di carattere per l'Exprivia Molfetta nei playoff per il quinto posto. Mercoledì si va a Monza
11 aprile 2016

MOLFETTA - Comincia nel migliore dei modi il cammino dei ragazzi di mister Vincenzo Di Pinto verso la conquista della quinta piazza che significherebbe raggiungere un posto nella Challenge Cup. In una partita difficile sia dal punto di vista fisico, data la stanchezza di fine stagione e l'assenza di uno dei giocatori simbolo di questo campionato Fernando Hernandez, ma anche dal punto mentale (non avevamo mai battuto Monza in questa regular season), asso nella manica della Pallavolo Exprivia Molfetta è stata la pazienza. Pazienza nel primo set colmo di errori, pazienza nel giocare punto a punto in quelli successivi, caratterizzati dalle recriminazioni da parte degli avversari. Per poi completare l'affondo nel quarto set. Molfetta batte la Gi Group Monza per 3-1 (22-25, 25-22, 27-25, 25-23).

L'Exprivia è scesa in campo con Rafael e Fedrizzi ad attaccare e ricevere, Candellaro e Barone al centro, la diagonale Hierrezuelo - Kaczynski, il libero De Pandis.

Monza guidata da mister Cattaneo ed orfana di mister Vacandio ha risposto con Galliani e Botto di banda, Verhees e Beretta al centro, la diagonale Jovovic - Raic, il libero Rizzo.

Giudici di gara Umberto Zanussi e Rossella Piana.

Il primo set si è aperto con un rapido cambio palla e con i punti vincenti dei nostri centrali, Candellaro in attacco e Barone a muro, mentre dall'altra parte più volte a segno Galliani e Raic (10-12). Dopo il timeout tecnico nonostante i primi attacchi di Rafael e l'ace di Fedrizzi, l'Exprivia in difficoltà nella ricostruzione del gioco ha provato la carta Mustedanovic al posto del poco lucido Kaczynski. Ma Monza ha continuato a mantenere il vantaggio tanto da costringere mister Di Pinto a fermare il gioco (15-18) e con i soliti Galliani e Raic ha chiuso in suo favore il primo parziale.

In apertura di secondo set, all'ace di Beretta ha subito risposto il primo ace di Rafael e di qui il gioco si è trascinato nuovamente punto a punto, senza che nessuna delle due squadre riuscisse a prevalere sull'altra. Agli attacchi di Rafael ed ai primi di Mustedanovic ha infatti cominciato a rispondere Beretta dal centro. Dopo il timeout tecnico (11-12) è stato il laterale bosniaco a prendere in mano la situazione: due suoi attacchi ed un ace infatti hanno permesso il sorpasso dell'Exprivia (15-13). Un po' in affanno in difesa sulle battute di Botto, c'è spazio in campo anche per il capitano Del Vecchio. Ma gli ace in ordine di Fedrizzi, Barone e Rafael hanno fatto respirare l'Exprivia che ha pareggiato il conto dei set.

Dopo il break di Monza è stato un delizioso pallonetto di Rafael a riaprire le danze molfettesi. Ma anche questo set è stato caratterizzato dal rapido cambio palla. Costante è stato lo scontro tra i centrali che in questo match sono stati più volte chiamati in causa in attacco ed a muro. A metà set l'Exprivia in difficoltà ha fermato il gioco (10-14). Pausa propizia perché i molfettesi non solo hanno raggiunto gli avversari sul (16-16) grazie agli attacchi di Rafael ed all'ace di Mustedanovic ma, stringendo i denti, li hanno nuovamente superati con un muro dello stesso brasiliano. Nel segno dell'equilibrio anche la fine del set, prolungato ai vantaggi e chiuso da uno scatenato Rafael (MVP e Best Scorer dell'incontro con i suoi 22 punti).

Cominciato anch'esso nel segno della parità, il quarto set ha visto la prima fuga seria dell'Exprivia (14-9) grazie ad una buona coordinazione a muro ed agli attacchi di Rafael. Ma durante la serie al servizio di Botto la situazione si è ribaltata (16-17), nonostante l'aiuto in difesa di Del Vecchio che ha rilevato Mustedanovic in questa rotazione. I molfettesi però non si sono persi d'animo hanno insistito con gli attacchi di Barone e Fedrizzi, chiamato in causa molto più spesso a fine incontro, tanto da chiudere il match ed aprendo vittoriosamente la serie, al meglio di tre, contro il Monza.

L'Exprivia finalmente è riuscita a superare l'ostacolo Gi Group e l'ha fatto in una delle partite più importanti della stagione. Un'Exprivia però a due volti, uno quello confuso e poco lucido del primo set forse per la mancanza di uno dei suoi uomini più importanti, l'altro quello guerriero dei successivi tre nei quali però ha continuato ad avere diverse difficoltà soprattutto in difesa. Dello stesso parere è stato João Rafael, ascoltato a fine match: "Purtroppo abbiamo sbagliato molto, soprattutto nel primo set. Dopo aver perso questo, finalmente abbiamo cominciato a carburare, ad usare la testa. A giocare da squadra. Questo ha fatto molto bene al nostro gioco ma ci sono delle cose ancora da migliorare e poco tempo per farlo, data la gara di mercoledì. Come sempre faremo il possibile".

© Riproduzione riservata

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet