Recupero Password
Pallavolo maschile, serie A: Exprivia Molfetta tanto cuore ma a Civitanova con la Lube non basta
28 novembre 2016

Dal nostro inviato

CIVITANOVA - Impegno difficile per l'Exprivia Molfetta guidata da mister Flavio Gulinelli, nel penultimo incontro del girone d'andata. In casa della prima in classifica, il sestetto molfettese ci ha provato e fino ad un certo punto creduto, vincendo il secondo set e conducendo anche per un po' il terzo set. Ma la Lube Civitanova non perdona ed ha chiuso il match a bottino pieno.3-1 il risultato finale (25-15, 22-25, 25-20, 25-16).

La Lube guidata da mister Gianlorenzo Blengini ha schierato Juntorena e Cebulj di banda, Candellaro e Stankovic al centro, la diagonale Christenson-Sokolov, il libero Pesaresi.

L'Exprivia Molfetta ha risposto con João Rafael ed Olteanu a schiacciare e difendere, Polo e Vitelli al centro, la diagonale Thiaguinho-Sabbi, il libero De Pandis.

Arbitri dell'incontro Umberto Zanussi e Bruno Frapiccini. Fotografie di Enrico Bellifemine.

Il primo set si è aperto in maniera molto equilibrata, con i primi acuti di Juantorena da una parte ed Olteanu dall'altra. Sull'8-6, scaturito da un ace di Sokolov, Gulinelli ha chiesto un primo timeout per cercare di chiarire le idee in difesa. Da qui un veloce cambio palla ha continuato a preservare il break di vantaggio della Lube, grazie agli attacchi di Cebulj ed un ace di Candellaro. L'Exprivia però ha cominciato a sbagliare anche in attacco e la Lube così ha provato la fuga (14-10). Dopo un nuovo ace di Sokolov, Gulinelli ha fermato il gioco, cercando di arginare un po' la situazione (17-12). La risposta dell'Exprivia è arrivata, tanto che Civitanova ha schierato il jolly Grebennikov per Cebulj, ma troppo tardi. La Lube ha chiuso il parziale in scioltezza.

Il secondo set si è aperto con le squadre nuovamente in equilibrio. Sul 4-4 un check chiesto sulla pipe di João Rafael con annesso contro break ha portato alla ripetizione del punto, messo giù poi dall'Exprivia. Una serie di battute sbagliate da entrambe le parti ha portato ad un veloce cambio palla, con la Lube in vantaggio di un break (10-8). L'ace di João Rafael ha riportato l'equilibrio (11-11), al resto ci ha pensato Sabbi (13-14). Civitanova quindi ha fermato il gioco e, grazie ai turni al servizio di Sokolov e Cebulj, è tornata in vantaggio (17-15). Contro timeout Exprivia e subito due ace consecutivi di Olteanu ed un muro di João Rafael (18-19). A nulla è servito l'ultimo timeout di Civitanova, Thiaguinho in ace e Sabbi in attacco hanno chiuso il set, riequilibrando le sorti della partita.

Il terzo set si è aperto con alla guida ancora l'Exprivia (4-6). Ma dopo l'attacco murato a Sabbi, Civitanova ha preso coraggio e si è portata in vantaggio grazie al muro di Candellaro e l'ace di Cebulj (8-6). Timeout Exprivia e subito la reazione: due attacchi di Sabbi ed un ace di Thiaguinho (11-11). Nonostante l'ingresso di Kaliberda per Cebulj, l'Exprivia ha continuato a far bene e quindi Civitanova ha fermato il gioco (11-13). Un'invasione a muro dei molfettesi ha rappresentato l'occasione ideale per la Lube per ripartire. Dopo l'ace di Sokolov quindi l'Exprivia ha chiesto il timeout ma l'opposto di Civitanova ha continuato a picchiare forte (18-15). Nonostante la reazione dell'Exprivia, rappresentata da João Rafael e Vitelli, la Lube ha chiuso il parziale, guadagnando il primo punto.

Duello tra Juantorena e Sabbi in apertura di quarto set (5-4), ma grazie a Kaliberda e Candellaro il sestetto di casa ha praticamente doppiato il punteggio dell'Exprivia (8-4). Gulinelli ha provato la carta Del Vecchio per João Rafael ma senza successo, quindi lo schiacciatore brasiliano è tornato subito dopo in campo. Timeout Molfetta ma la situazione non è migliorata, troppi gli errori degli uomini di Gulinelli. La Lube ha ringraziato ed ha preso il largo (14-7). Però dopo un attacco di João Rafael ed uno di Vitelli su servizio dello stesso brasiliano, l'Exprivia ha accorciato le distanze e la Lube quindi è corsa ai ripari fermando il gioco (17-12). L'Exprivia però ancora in difficoltà ha provato a cambiare: dentro Jimenez per Thiaguinho e poi Partenio per Sabbi. Ma niente da fare, troppo ampio il divario tra le due squadre e la Lube è riuscita a conquistare i tre punti che consolidano ancor più la sua posizione in vetta alla classifica.

Nonostante stesse giocando contro una delle squadre più accreditate per la vittoria del titolo finale, l'Exprivia Molfetta ha il merito di aver giocato una buona pallavolo con la giusta grinta fino a metà terzo set, ma al tempo stesso il demerito di aver mollato da quel punto in poi. Troppi gli errori in difesa e sotto rete che hanno fatto entrare i molfettesi in un tunnel dal quale è difficile uscire se si ha davanti un sestetto come quello della Lube. Dello stesso avviso il palleggiatore Thiaguinho, ascoltato a fine incontro: "La Lube ha dei battitori molto forti e non sempre siamo stati in grado di reggere in ricezione come volevamo. Abbiamo comunque fatto il nostro gioco, mostrando anche buone cose ma poi è stato abbastanza complicato conquistare ad un certo punto il cambio palla. Lavoreremo molto in settimana per migliorare quello che non va. La prossima settimana ci aspetta un'altra partita molto complessa, contro Trento ma sarà a Molfetta e noi in casa siamo più forti. Ce la metteremo tutta".

© Riproduzione riservata

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet