Recupero Password
Operazione “estate sicura” del Comando regione carabinieri Puglia
08 luglio 2007

BARI - Oltre 5.000 uomini, 1.500 automezzi, 28 stazioni mobili, 60 unità motociclisti, 5 elicotteri e 15 motovedette, costituiranno la forza di intervento che il Comando Regione Carabinieri Puglia coordinerà nell' Operazione "Estate Sicura" pianificata con i Comandi Provinciali di Bari, Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce che opereranno in stretta intesa con le Prefetture e le altre Forze di polizia, le polizie locali, i Vigili del Fuoco, i Servizi Sociali e i Servizi di Pronto Soccorso del 118, per assicurare un'ampia cornice di sicurezza alla cittadinanza e ai turisti che soggiorneranno nelle località turistiche della Regione nell'ormai avviata stagione estiva. Particolare attenzione sarà rivolta al Servizio di Pronto intervento 112, il numero telefonico europeo delle emergenze gestito dall'Arma attraverso l'attivazione dei 32 Comandi di Compagnia con i rispettivi Nuclei Operativi e Radiomobili, e delle 221 Stazioni Carabinieri presenti in tutto il territorio della Regione, dalle Isole Tremiti a Santa Maria di Leuca. L'intensificazione della vigilanza stradale attraverso unità radiomobili e motociclisti, coordinate con i nuovi sistemi di radiolocalizzazione e il concorso aereo del Nucleo Elicotteri, rappresenterà un obiettivo prioritario nella proiezione dei servizi che privilegeranno soprattutto gli assi di collegamento più critici e gli snodi “sensibili” sotto il profilo della sicurezza. Le unità radiomobili in particolare attueranno posti di blocco e di controllo e servizi perlustrativi, in cui si avvarranno degli etilometri, del sistema di rilevazione “Falco” e del sistema di videoripresa “Provida”. Con tali sistemi potranno individuare in tempo reale le targhe delle autovetture denunciate come rubate e documentare anche in movimento il controllo delle velocità elevate e delle condotte di guida pericolose; potranno inoltre realizzare in automatico la videoripresa da bordo auto di tutte le situazioni di interesse operativo, che potranno essere contemporaneamente trasmesse anche alle Centrali Operative. Specie negli orari notturni saranno monitorate le aree residenziali lasciate dagli abitanti allontanatisi per le vacanze, per scoraggiare i furti negli appartamenti al cui contrasto sarà dedicata una specifica task-force costituita anche dai Reparti Operativi che predisporranno una specifica attività di vigilanza anche a tutela delle persone sole, in particolare degli anziani, e intensificheranno i controlli alle persone sospette. Nei capoluoghi e nelle principali località turistiche, la sicurezza urbana delle aree di ritrovo, dei locali pubblici, dei centri commerciali e dei mercati sarà intensificata con i servizi della Compagnia di Intervento Operativo, un'aliquota di manovra del Battaglione Carabinieri Puglia che opererà insieme a militari anche in abito civile per prevenire furti, scippi e rapine. Il Nucleo cinofili insieme ai militari delle Stazioni sarà impiegato nei porti, negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie, sulle autolinee, nei controlli stradali e dei locali pubblici (discoteche, night, pub, etc.) alla ricerca di refurtiva, armi e stupefacenti, mentre nei parchi e nelle aree impervie servizi coordinati di pattugliamento saranno disposti con mezzi fuoristrada e unità dell'Arma a cavallo, giunte in rinforzo per vigilare in particolare l'area del Gargano. Il dispositivo prevede inoltre una serie mirata di attività di controllo coordinato del territorio per contrastare la diffusione di sostanze stupefacenti, l'abuso di alcool, la prostituzione di strada, il disturbo alla quiete pubblica, e le varie forme di illeciti commessi da operatori turistici senza scrupoli. Saranno perciò previsti controlli - che potranno essere attivati anche attraverso una semplice chiamata dei cittadini al 112 - del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, del Nucleo Operativo Ecologico e del Nucleo Ispettorato del Lavoro che, in ogni caso, predisporranno d'iniziativa attività ispettive agli esercizi pubblici, nelle strutture alberghiere, di ristorazione e di balneazione, verificando in particolare le condizioni igienico-sanitarie e il rispetto della normativa ambientale e a tutela dei lavoratori e dei consumatori. Le 15 motovedette del Servizio Navale coadiuvate dai militari del Nucleo Subacquei vigileranno sui litorali, sulla regolarità del traffico marittimo dei diportisti, prestando particolare attenzione alle condotte di guida pericolose delle imbarcazioni e degli scooter marini, continuando altresì, d'intesa con il NOE ed il NAS, le attività di verifica per prevenire il rischio di inquinamenti ambientali e per la salute pubblica. Le Stazioni Mobili saranno infine i terminali del dispositivo di sicurezza approntato dall'Arma nell'estate 2007 per fornire la pronta disponibilità alle richieste dei cittadini.
Autore: Domenico Sarrocco
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet