Recupero Password
Oggi in tutt'Italia, sciopero della spesa e black-out contro i rincari
14 settembre 2005

MOLFETTA – 14.9.2005 Oggi è la giornata dello sciopero della spesa indetta dalle associazioni dei consumatori: Adiconsum, Confconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Lega Consumatori, Assoutenti, Unione Nazionale Consumatori. “Le battaglie dei consumatori non devono essere improntate alla sola protesta ma alla realizzazione di obiettivi concreti e alla creazione di una cultura della spesa intelligente – dice un comunicato -. E' proprio con le nostre scelte che possiamo contrastare chi specula sull'aumento dei prezzi e dei servizi. Boicottiamo gli aumenti per una spesa intelligente. In molti settori è possibile risparmiare anche evitando una riduzione dei consumi. Spesso queste possibilità sono sottovalutate o sconosciute. Le associazioni presentano il vademecum delle associazioni consumatori sul risparmio possibile. Cinque minuti di black-out per cinque provvedimenti urgenti che chiediamo al Governo a tutela del potere d'acquisto delle famiglie. 1. Sull'energia elettrica: chiediamo all'Enel un provvedimento che estenda alle famiglie la tariffa scontata unica per i consumi notturni e week-end (oggi sono una in alternativa all'altra); al Governo la sospensione dell'aumento previsto per tariffe elettriche, con una riduzione strutturale dei cosiddetti oneri impropri. Questi pesano sulle tariffe per circa il 15%: non vogliamo provvedimenti di solo rinvio della spesa! 2. Sulla benzina: più concorrenza con la diffusione dei distributori presso i supermercati, una riduzione delle accise di almeno 5 centesimi, potenziamento della rete GPL e Metano 3. Sulle assicurazioni: l'indennizzo diretto consente una riduzione delle tariffe del 10-15%. Chiediamo al Governo l'apertura di un tavolo per definire criteri applicativi, che consentano, a partire da Gennaio, una riduzione delle tariffe 4. Sui medicinali: riduzione dei prezzi, nella salvaguardia del diritto alla salute. Ciò è possibile incentivando l'uso dei medicinali equivalenti (generici) con maggior vincoli ai medici sulle prescrizioni e con maggiori informazioni ai consumatori. Per i medicinali da medicazione (privi di ricetta), chiediamo più concorrenza per ridurre in modo significativo i prezzi; 5. Sulle banche: visto l'aumento di spese e commissioni degli ultimi 5 anni, pari a circa il 40%, chiediamo al sistema bancario di astenersi da ogni ulteriore aumento nei prossimi 2 anni. Per queste 5 ragioni chiediamo 5 minuti di black out e invitiamo i consumatori a spegnere la luce e gli elettrodomestici per 5 minuti, alle ore 21 di mercoledì 14 settembre”.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet