Recupero Password
Molfetta, spunta una nuova bancarella per la vendita di frutta e verdura su via Terlizzi
25 giugno 2009

MOLFETTA - Continuano a proliferare le bancarelle per la vendita di frutta e verdura. L'ultima in ordine di tempo è spuntata da qualche giorno su via Terlizzi davanti al negozio Medimax. Un gazebo col “gentile” nome de “La piazzetta” e il gioco è fatto: altri posti di lavoro, altra gente soddisfatta che può fare la spesa nel quartiere e... tutti contenti. E il sindaco, ancora una volta, come ha dichiarato nell'intervista in esclusiva a “Quindici” è riuscito a soddisfare le richieste dei cittadini e degli ambulanti. Il rischio che Molfetta somigli sempre più a Baghdad ormai si fa sempre più consistente. Alla fine si arriverà anche ad avere anche a Molfetta delle strade o dei quartieri simili ai suk arabi.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Questi punti vendita, posti in zone di forte transito, a parte l'estetica, sembrano avere una superfice espositiva che cresce di giorno in giorno. Una cassettina qua, due là, tre momentaneamete(?) ancora più là, il camioncino vicino ecc.. Questi punti vendita, non sembra difficile rendersene conto, sono percolosi per pedoni ed automobilisti in quanto rallentano il traffico, creano ingorghi, restringono la carreggiata ed in molti casi obbligano i pedoni a invadere la sede stradale (vedi ad esempio la rivendita vicino al Cuore Immacolato di Maria-San Filippo Neri,vedi quella in via Baccarini ecc.). Sembra facile prevedere che, aumentando le vendite e, conseguentemente, il traffico delle macchine che si fermano e ripartono, prima o poi avverrà un incidente. Di chi sarà la colpa? Ma, non preoccupiamoci di una tale sciocchezza. Non c'è da avere rimorsi. Si tratterà di una casualità...del destino.. della volontà del Signore...della distrazione...dell'anziano non più in buona salute..del bambino sfuggito all'attenzione del genitore che stava comprando cipolle... . Ci sarà, a darne la notizia, appena un piccolo trafiletto sugli organi di informazione. Se poi l'incidente sarà grosso cioè con molti morti, al limite si farà un bel funerale a spese del Comune, una bella celebrazione in Cattedrale con l'intervento di S.E. il Vescovo di turno che saprà con belle parole addolcire la pillola. Per ultimo, per fare di Molfetta una città ad attrattiva turistica, suggerisco di dare una concessione anche nella villa comunale per la gioia dei poveri (per i redditi dichiarati) fruttivendoli che vogliono lavorare!!! Tutto questo mi fa ricordare quando, in piazza Paradiso, vi era il mercato ortofrutticolo. Un mercato al limite della legalità che, si diceva allora (voce di popolo voce di Dio), godeva di ampie protezioni per i voti determinanti nelle elezioni.





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet