Recupero Password
Molfetta, questa sera il concerto di Noa di Natale in Cattedrale Organizzato dal Comune e dalla Fondazione Valente. Orchestra della Magna Grecia diretta da Piero Romano
23 dicembre 2011

MOLFETTA - Il suo vero nome è Achinoam Nini, anche se ormai è universalmente nota come Noa. Perché la quarantaduenne cantante di origini ebreo yemenite può ben essere considerata una star internazionale e sarà proprio lei, insieme con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Piero Romano, la protagonista del Concerto di Natale che il Comune di Molfetta e la Fondazione Valente organizzeranno, con il supporto tecnico di Area Metropolitana, questa sera venerdì 23 dicembre alle 21 in Cattedrale, a conclusione di un anno che ha portato a Molfetta, ma forse sarebbe più giusto dire in Puglia, alcuni dei più bei nomi del firmamento musicale internazionale.

Il grande pubblico ha nella mente la sua bella voce grazie al tema de “La vita è bella”, da lei inciso per la colonna sonora dell’omonimo film premio Oscar diretto e interpretato da Roberto Benigni, ma la storia di Noa, la sua passione per la musica, vengono da lontano, per l’esattezza da quando, appena diciassettenne, lasciò New York per fare ritorno in Israele e prestare il servizio militare, come tutte le donne del suo Paese. Per una ragazza cresciuta nella società statunitense, non fu facile abituarsi a dormire col fucile sotto il letto, ma fu proprio allora che cominciò a delinearsi nella sua testa quella che sarebbe poi diventata la missione della sua vita: usare la musica come strumento per raccontare i dolori dei conflitti mediorientali e riavvicinare due popoli, l’israeliano e il palestinese, da lungo tempo separati e in guerra. Una missione difficile che l’ha portata a esibirsi in tutto il mondo e che, specie in Italia, l’ha vista ottenere diversi riconoscimenti per il suo ruolo di ambasciatrice musicale di pace, arrivando persino a cantare in Vaticano, al cospetto del papa Giovanni Paolo II.
Nel concerto di Molfetta, Noa eseguirà un programma estremamente vario che includerà brani tratti dal repertorio popolare israeliano e yemenita, ma anche alcuni classici della tradizione partenopea, tratti dal suo ultimo disco, intitolato appunto “Noapolis”.
I biglietti per il concerto sono in vendita nel circuito booking show, sul sito www.bookingshow.com, al box office Feltrinelli di Bari (080.524.04.64) e a Molfetta al botteghino del Teatro odeon e al Duomo.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet