Recupero Password
Molfetta perde l'imprenditore Nicola Campo, per anni impegnato in politica e nel sociale
21 gennaio 2023

MOLFETTA – Nel pomeriggio di ieri, nella Basilica Madonna dei Martiri, è stato tributato l’ultimo saluto a Nicola Campo, che, per oltre trent’anni, ha ricoperto importanti ruoli in ambito sociale e imprenditoriale.

Oltre a fondare l'omonima fabbrica di cucine artigianali, ha più volte ricevuto deleghe assessorili nella Giunta comunale, tra le quali quelle alle attività produttive e allo sport, è stato presidente provinciale della Confartigianato e membro del Consiglio di Amministrazione della Camera di Commercio, è stato tra i fautori dell’emittenza privata in città, con la Radio Molfetta Canale 95.

Per ben venticinque anni è stato alla guida della Pro Loco Molfetta e, nel 2021, è stato premiato dal sindaco Tommaso Minervini per il suo impegno a favore della città.

Come lo stesso Nicola Campo ricordò, a margine di quella cerimonia, nel 1996 fu invitato dall’allora assessore comunale al turismo (Amministrazione Guglielmo Minervini) ad assumere l’incarico di commissario della Proloco, in un momento particolarmente complesso della vita dell’associazione.

Il primo passo fu quello di istituire una sede provvisoria in via G. Bruno. Con un gruppo di amici e collaboratori riuscì a far rinascere l’associazione che si trasferì in piazza Municipio, in alcuni locali comunali.

Le prime iniziative realizzate furono due corsi per guida turistica, indispensabili per formare soci che potessero accompagnare i visitatori, valorizzando i nostri tesori storico-artistici, soprattutto tenendo conto che in quegli anni la Regione non aveva ancora regolamentato giuridicamente questa attività.

Successivamente riportò in edicola il mensile Molfetta Nostra che si diffuse non solo in città e nella regione ma anche in altre aree del sud Italia e nel circuito delle sedi Pro Loco.

Sotto la sua guida furono nuovamente realizzate alcune tradizioni locali che, col passare del tempo, erano cadute in oblio, a partire dalla benedizione degli animali in occasione della celebrazione di Sant’Antonio Abate, il 17 gennaio, per proseguire con l’accensione, il 9 febbraio, del grande falò in onore del patrono San Corrado, in seguito ripresa dal Comitato Feste Patronali e da alcune parrocchie.

Per circa venti anni, con i soci Pro Loco, ha organizzato la sagra del calzone e delle pettole mentre più recente è il falò di San Giuseppe con la degustazione delle zeppole.

Autentico fiore all’occhiello, tra le attività realizzate dalla Pro Loco, sempre su sollecitazione di Nicola Campo, è sicuramente la “Festa di San Nicola che viene dal mare”, manifestazione dedicata ai più piccoli e a cui erano collegati i concorsi per la più bella mitra realizzata dai piccoli e “Scrivi una letterina a San Nicola”, che prevedevano il conferimento di medaglie e attestati mentre alle migliori letterine venivano assegnate dieci piccole borse di studio; premi assegnati in una festosa e partecipata cerimonia.

Grande attenzione ha riservato alle iniziative culturali e di promozione del territorio, a partire dalle mostre d’arte, come “Divine Riflessioni”, dedicata alle icone, o la personale di Marco Tagliaro; immancabile la partecipazione alle iniziative promosse dalla Regione Puglia, come le visite guidate nell’ambito degli Open Days, o dall’UNPLI Puglia, come la recente FioridiVini.

Ma tra le più importanti iniziative promosse da Nicola Campo c’è sicuramente il premio biennale Duomo d’Argento, che godeva dell’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica. Riconoscimento istituito per onorare coloro che si sono distinti per impegno e competenza nel campo delle professioni, della cultura, delle attività religiose, sociali e sportive, dando lustro alla nostra città e alla regione, come Franco d’Ingeo, Orazio Panunzio, Stefano Salvemini, Angelo Alfonso Mezzina, Bianca Maria Gervasio, la Confraternita della Misericordia, il quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno.

Sono solo alcune delle iniziative promosse da un uomo generoso dalla forte personalità, un vulcano di idee che non si è mai arreso.

Ci mancherà.

@Riproduzione riservata

Autore: Isabella de Pinto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet