Recupero Password
Molfetta, Giornata del riuso: dai diamanti non nasce niente, dal riuso i fiori
30 novembre 2011

MOLFETTA - Perché gettare nell’immondizia collane, bracciali, orecchini, borse, maglioni, sciarpe, scarpe, libri, cd, giochi da tavola, pupazzi, piatti, posate, bicchieri, tazze, presine che ci avanzano? Qualsiasi oggetto che non serve più può interessare a qualcun altro. Niente andrà più perduto. Proprio per questo, in occasione della «Settimanaeuropeaperlariduzionedeirifiuti», il circolo Legambiente di Molfetta in collaborazione con ASM, GlobEco, Tra.sma.r, Mercatino, Unipol ha organizzato la Giornatadelriuso.
Diversi stand sono stati allestiti: uno per i cd, le videocassette e i libri, un altro per i giocattoli, un altro ancora per i vestiti e gli accessori, uno per piccoli mobili e uno per gli apparecchi elettronici, dove artigiani volontari erano pronti per alcune riparazioni. Bastava solamente cercare tra centinaia di oggetti consegnati dai cittadini molfettesi, farsi catturare da ciò che era sistemato sui tavolini e lasciare una piccola offerta libera al circolo Legambiente.
Il Teatro dei Cipis ha reso ancora più interessante l’evento con una performance perfetta. La responsabile GiuliaPetruzzella ha mostrato non solo ai grandi, ma anche ai più piccoli che tutto si può riutilizzare: dopo aver meravigliato i bambini trasformando un pennarello in un flauto, in un termometro, in una pipa, la giovane attrice ha invitato i piccoli a partecipare alla rappresentazione della favola «CappuccettoRosso». Sono stati loro i veri e propri protagonisti: con una coperta rossa una ragazza si è trasformata in Cappuccetto Rosso, con un basco un giovanotto è diventato il cacciatore e con un cappello di pelliccia sulla scena è apparso un lupo. «Andateoltrel'apparenza» queste le parole di Giulia Petruzzella che, invitando tutti a riutilizzare, ha fornito anche un insegnamento morale valido per tutte le età.
 
© Riproduzione riservata
 
Autore: Rita Cafagna
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet