Recupero Password
Molfetta, blitz di agenti del Corpo forestale negli uffici comunali. Sequestrati e fotocopiati documenti
10 dicembre 2009

MOLFETTA - Blitz del Corpo forestale dello Stato nella sede comunale di via Carnicella a Molfetta. Numerosi agenti e diverse vetture del Corpo, su ordine della Procura della Repubblica di Trani, hanno anche “visitato” le sedi degli uffici di Piazza Vittorio Emanuele e via Palestrina, sequestrando e fotocopiando centinaia di documenti.
Gli uomini della forestale si sarebbero recati anche in alcuni studi professionali di tecnici molfettesi. Ma anche la Guardia di Finanza ieri ha fatto un blitz in alcuni studi professionali che potrebbero essere legati al Comune.
Riserbo assoluto sui motivi dell’operazione, che però, sembra essere di grossa entità e potrebbe sfociare in clamorosi provvedimenti giudiziari nei prossimi giorni. Un particolare non insignificante: l’insolita scelta, da parte dei magistrati, di utilizzare agenti della forestale per questo blitz, al posto di altre forze dell’ordine.

 
 
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


CON IL PUBBLICO IMPIEGO LEI HA IL +30% DI CHANCE DI FARE FIGLI - ROMA - Le donne italiane impiegate nella pubblica amministrazione fanno figli con maggiore probabilità (+30%) delle donne impiegate nel settore privato. E' quanto rivela un'indagine svolta presso l'Università di Oxford da Tiziana Nazio che attualmente lavora all'Università di Torino. Invece hanno meno possibilità di divenire mamme le italiane che lavorano come libere professioniste, o part-time, o con contratti atipici come collaborazioni a progetto, occupazioni che offrono poche garanzie per chi abbia desiderio di maternità. I risultati indicano che avere un impiego pubblico per la donna (ma non per l'uomo nella coppia) aumenta la probabilità di concepire un figlio, perché è un lavoro più sicuro, con scatti di carriera decisi per anzianità e perché ha orari più flessibili e più compatibili con gli impegni familiari. Per lo studio sono stati utilizzati dati su coppie in età fertile inglesi (5083 coppie) e italiane (3012), spiega la sociologa, che ha lavorato all'estero per molti anni, presso atenei in Germania, Spagna, Inghilterra ed è recentemente rientrata in Italia come ricercatrice. Andando ad analizzare i possibili fattori che possono influenzare la scelta di fare figli e di entrare od uscire dall'impiego retribuito, spiega Nazio, è emerso che mentre il tipo di lavoro dell'uomo non influenza tale scelta all'interno della coppia, quello della donna lo fa. Le donne italiane (che hanno un tasso di fecondità totale di 1,3 figli per donna) hanno circa il 30% in più di probabilità di fare un figlio se sono occupate nel pubblico rispetto al settore privato, continua Nazio, quelle inglesi (tasso di fecondità totale di 1,96 figli per donna) il 14% in più. Segue su ... http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2009/11/29/visualizza_new.html_1622137457.html


Voglio dimenticare questa notizia; voglio dimenticare l'indagine; l'accesso della forestale agli uffici tecnici comunali; il sequestro di carte ... insomma!!! Decido di cadere in una amnesia improvvisa e indotta da me stesso. Dopo di che, decido, però di farmi una bella gita ... prendo la mia utilitaria ... e decido di girare per la nostra campagna ... la nostra splendida campagna ... sempre che esista ancora ... vana speranza, chi lo sa ... dopo il confine, se così si può definire, dell'edilizia diciamo, urbana, abitativa che dovrebbe arrestarsi e lambire la 16 BIS. Ebbene, signori, con sommo stupore, vedo sbucare come funghi, villini, villette, e villoni d'ogni fattezza, genere e stile (il più delle volte dall'estetica sommamente pacchiana ...). Cantieri aperti di ristrutturazioni di piccole torri che poi, "miracolisticamente" (con l'oblio delle forze dell'ordine presenti sul territorio), si sono trasformati in edifici disneyani ... che stupore ... ooooooooohhhh, che stupore ... quante belle ville ... VILLE??? NO SIGNORI!!! CATASTALMENTE CASE COLONICHE ASSERVITE NON AD ETTARI ED ETTARI DI TERRENO, MA A POCHE CENTINAIA DI METRI QUADRI DI TERRA!!! IN SOSTANZA, IN ALCUNE, LA SUPERFICIE EDIFICATA E' SUPERIORE AL TERRENO AGRICOLO CIRCOSTANZE AL QUALE DOVEVANO ESSERE ASSERVITE!!! Questo vedono i miei occhi, questo possono vedere gli occhi di tutti voi, "le ville" degli amici e ... degli amici degli amici. Dimenticatevi l'inchiesta, la forestale, le carte, alzate il sedere dalla sedia, e vedete che sconquasso è stato fatto del nostro territorio agricolo oltre la 16 bis, una fascia di Km, dove si è fatto di tutto di più, dalla villa del piumone, a quella dei sette nani, e via discorrendo ... Dimenticavo: all'epoca di mani pulite, la P.G. di Di Pietro, erano i Vigili Urbani, i Ghisa di Milano, e non chiedetemi perché ... ....F.R....






Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet