Recupero Password
Matrimonio in carrozza a Molfetta, interviene anche il candidato sindaco Drago: cattivo gusto, Polizia locale e sindaco inadeguati
Lillino Drago
18 maggio 2022

MOLFETTA – Interviene anche Lillino Drago candidato sindaco del centrosinistra sul cosiddetto “matrimonio in carrozza” a Molfetta.

«Intervengo solo oggi a commentare la deplorevole esibizione di cattivo gusto della cerimonia matrimoniale di sabato scorso dice Drago - perché la mia lunga esperienza professionale in materia mi suggerisce che questioni complesse e delicate come l'ordine pubblico non possono essere affrontate sull'onda emozionale dell'indignazione del momento, ma richiedono di essere analizzate a mente fredda per comprenderne le cause e ricercare le soluzioni più adeguate".
"Innanzitutto ritengo che la Polizia Locale abbia fatto bene a non intervenire in maniera repressiva in quel momento, poiché un'azione di contrasto, per di più attuata con pochi mezzi e scarso personale, avrebbe comportato il rischio concreto di reazioni violente e incontrollabili, assai pericolose per l'ordine pubblico e l'incolumità delle persone. Ma sono due gli aspetti che meritano un'assunzione di responsabilità da parte del Comune e del sindaco in carica.
Come mai, pur sapendo da tempo che quella cerimonia avrebbe assunto i contorni di un evento eclatante, nessuno ha pensato di intervenire preventivamente per ridurre al minimo i disagi per i cittadini? La spiegazione, evidentemente, va ricercata nel fatto che il Corpo di Polizia Municipale di Molfetta è stato lasciato languire per tanti anni da questa amministrazione comunale, mai seriamente interessata ad ovviare alla penuria di mezzi, di personale e, soprattutto, di specifico addestramento professionale. Forse per favorire i soliti "amici degli amici" si è deliberatamente scelto di rendere meno diffusi e incisivi i controlli di legalità sul territorio? Ma è anche un altro l'aspetto su cui vorrei richiamare l'attenzione di tutti.
Dinnanzi a una tale ostentazione di ricchezza e opulenza da parte dei novelli sposi, perché il Comune di Molfetta non adotta tutti i più idonei provvedimenti al fine di verificare se l'immobile di proprietà comunale in cui gli stessi abitano da anni è detenuto regolarmente oppure no? Esiste evidentemente un problema molto grave di occupazione abusiva di immobili pubblici nel nostro Centro Storico e su questo, in tutti questi anni, l'amministrazione comunale non ha fatto nulla, tollerando situazioni davvero insostenibili, girando la testa dall'altra parte e negando, così, il diritto a una abitazione dignitosa a tante famiglie non abbienti che ne avrebbero diritto.
Ecco, il sindaco uscente dovrebbe fornire una risposta convincente su queste domande alla popolazione che reclama a gran voce, e da tempo, sicurezza urbana e legalità, oggi miseramente negate».

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet