Recupero Password
Linea Diritta: Inaccettabile macchina del fango azionata contro il vice sindaco di Molfetta avv. Maralfa dal Liberatorio politico. La misura è colma!
25 maggio 2015

MOLFETTA - Il Movimento Indipendente Linea Diritta stigmatizza con forza e decisione i brutali, denigratori e diffamatori attacchi subiti dall’Assessore alla Legalità e Trasparenza e vice sindaco Bepi Maralfa dalle pagine del Liberatorio Politico.

Per la verità, in questi ultimi due anni il redattore della citata testata on line si è superato nel dileggiare e vilipendere in tutti i modi l’operato dell’Amministrazione e, in particolare, dell’Assessore Bepi Maralfa (foto) ma nel corso di questo periodo sia lo stesso assessore che la forza politica che rappresentiamo ha sempre cercato di buttare acqua sul fuoco delle polemiche e di spiegare alla città la bontà e le motivazioni delle scelte intraprese nell’ ambito amministrativo senza trascendere nella rissa sui social network e, soprattutto, senza mancare mai di rispetto nei confronti anche di quelle voci critiche nei confronti dell’ operato della maggioranza politica e/o della civica amministrazione.

Tuttavia il buon senso e la misura usati nella gestione dei rapporti con questi “personaggi in cerca di visibilità permanente” non solo non ha sortito gli effetti sperati nel senso che non ha consentito a questi detrattori di costruire un dialogo anche critico ma costruttivo con l’Assessore ma, cosa ben peggiore, ha consentito a tali soggetti di sentirsi parte di una sorta di “Zona Franca dell’ insulto” in cui fosse possibile dire e scrivere tutto e il contrario di tutto anche giungendo ad affermare inesattezze, illazioni o addirittura vere e proprie menzogne.

Una macchina del fango inaccettabile che, se non arrestata, rischia seriamente di minare la credibilità di chi, con impegno e sacrificio, spende la propria esistenza nel cercare di migliorare la qualità di vita della nostra città avendo come stella polare, da sempre, i principi di legalità e trasparenza.

Per tale ragione a tutela del Sindaco, dell’ Amministrazione, del Movimento Linea Diritta e soprattutto dell’ assessore Maralfa, espressione in Giunta Comunale del nostro Movimento, chiediamo che tali attacchi alla persona e alle istituzioni non restino impuniti e che si proceda, anche giudizialmente, nei confronti dei soggetti che utilizzano la “rete” come pubblico sfogatoio in cui diffamare impunemente chiunque.

Siamo convinti che la Politica non si faccia nelle Aule dei Tribunali così come che la Giustizia non si faccia nelle sedi politiche ma la libertà di parola, la libertà di espressione e il diritto di critica non possano trasformarsi per nessuna ragione in libertà di diffamare.

Nelle ultime ore abbiamo assistito ad una clamorosa escalation di articoli e post diffamatori nei confronti del Vice Sindaco Maralfa che non possono restare impuniti. Si è perfino giunti ad affermare che il Pubblico Amministratore abbia perpetrato reati quali l’omissione o il ritardo in atti di ufficio. Una vergognosa gazzarra mediatica che ha attribuito allo stesso Assessore fatti specifici e determinati d’inaudita gravità.

Una serie di accuse indecenti, assolutamente inconsistenti e insussistenti che tuttavia minano la figura umana, professionale e politica dell’ Assessore.

Per tali ragioni il Movimento Linea Diritta invita con forza l’Assessore Maralfa, il Sindaco e tutta l’ Amministrazione a denunciare gli atti di sciacallaggio politico e personale perpetrati nei propri confronti a tutela della propria immagine e rigore morale oltre che a tutela delle forze politiche che sostengono l’ Amministrazione Natalicchio.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet