Recupero Password
Liberty: vetta a portata di mano ma che concorrenza
15 dicembre 2009

Manca una giornata al termine del girone d’andata e il campionato di Eccellenza ha una sola certezza: l’incertezza al vertice con ben cinque squadre in lizza per il platonico titolo d’inverno. Al contrario degli anni scorsi, nessuna squadra ha messo le mani sul campionato e ciò rende il torneo molto interessante ed emotivamente coinvolgente sia per gli atleti sia per le tifoserie. Alle predestinate Liberty e Nardò si sono affiancate le outsider Trani, Terlizzi e Copertino, manca all’appello il Bisceglie alle prese con un’imprevista crisi societaria. Per il susseguirsi degli scontri diretti nelle ultime giornate, si è assistito ad un continuo avvicendamento in vetta alla classifica e non sono mancate le sorprese. Nell’attesa dell’ultimo responso, in cima alla graduatoria si è piazzato il ritrovato Trani (33), tallonato dal tandem Liberty Molfetta e Nardò (32), cui segue la coppia Terlizzi e Copertino (30). Nelle ultime tre giornate gli scontri diretti hanno minato la certezza del Nardò che dopo il pareggio a Molfetta ha perso a Trani, rimesso in sesto il Liberty con tre successi consecutivi, stoppato le velleità della sorpresa Terlizzi sconfitta in casa dal Lucera, rilanciato le quotazioni del Trani che dopo il cambio in panchina ha sempre vinto, dato fiato al Copertino che ritornato a respirare l’aria dell’altra classifica. Insomma, per due giornate consecutive non si è mai vista la stessa squadra in testa alla classifica. Una situazione avvincente e al tempo stesso logorante. Una sorta di corsa ad eliminazione in cui conterà soprattutto la qualità, l’esperienza degli organici, la capacità delle società di mantenere sereno l’ambiente delle spogliatoio soprattutto in caso di qualche passo falso. Sotto quest’aspetto, in casa molfettese non manca la fiducia. Dopo un periodo di risultati poco brillanti (dall’8ª alla 13ª giornata solo 7 punti in virtù di una vittoria, 4 pareggi e una sconfitta interna), il team biancorosso sembrava avvinghiato su se stesso, perdeva colpi sul piano del gioco e accusava qualche punto di ritardo in classifica. Lo scontro interno contro il Nardò (capolista con 3 punti di vantaggio) si annunciava delicato. Una sconfitta avrebbe reso ancor meno sereno l’ambiente biancorossi e traballante la panchina di Del Rosso. Le cose si stavano mettendo per il peggio con i salentini in vantaggio per 3-1 ad un quarto d’ora dalla fine. Qualsiasi altra squadra avrebbe mollato, ma non il Liberty che come al solito, nel rush finale ci metteva l’esperienza, la determinazione e la voglia di non soccombere. Un atteggiamento, la vera forza d’urto della squadra, premiata con il 3-3 finale. Il mancato pericolo contro una diretta concorrente, liberava la squadra dalle amnesie che aveva contraddistinto le precedenti gare ed arrivavano le tre vittorie di fila contro il Maglie (0-4), Cerignola (1-0) e Castellana (0-1). Vittorie figlie di una sicurezza ritrovata. A guardare i numeri tra le prime cinque il Liberty è la squadra che ha realizzato meno reti (20 ma con 10 giocatori diversi)) e quella che con la difesa meno perforata (9). I 32 punti sono arrivati dalle 9 vittorie (4 in trasferta su 8 gare) e 5 pareggi (4 esterni), due le sconfitte entrambe al “Poli”. Da un punto di vista tecnico la squadra deve migliorare soprattutto a centrocampo. Spesso appare troppo sbilanciata e sfilacciata. Di conseguenza la difesa si trova esposta alle scorribande sulle fasce di avversari di qualità, al punto che spesso abbiamo visto i giovani terzini essere l’ultimo baluardo. Anche nell’impostazione il Liberty deve fare di più, perché il potenziale offensivo (Caracciolese, Suarez, Uva e Loseto,) solo di rado è messo in condizione di offendere con continuità. Per colmare questa lacuna il presidente Nicola Canonico ha portato a Molfetta l’esperto Daniele Sisalli (classe ’84), un esterno mancino dal cambio di passo fulminante, buon realizzatore e soprattutto creatore di situazioni invitanti per il reparto avanzato. Calendario alla mano, il sogno del Liberty Molfetta del salto di categoria passerà lontano dal “Poli”. Nel ritorno saranno 9 le gare in trasferta, tra cui le dirette concorrenti Trani, Nardò, Terlizzi, il derby contro il Bisceglie e la mina vagante Lucera. In casa si giocherà contro due clienti insidiosi come Corato e il Copertino. Sul fronte societario è da registrare l’iniziativa che avvicina ancor di più il Liberty alla città di Molfetta, con la costituzione della società “Associazione Sportiva Liberty Molfetta s.r.l.” (C.d.A. composto dal presidente Nicola Canonico, il fratello Emanuele e dal dott. D’Ambrosio). Intanto anche la squadra Juniores fa parlare di sé. I ragazzi del tecnico Leonardo D’Elia dopo le prime cinque giornate di campionato guidano la classifica del proprio girone a punteggio pieno e suon di gol, ben 21 senza averne subito alcuno. Gli altri campionati Per quanto riguarda gli altri campionati, dopo 12 giornate, dalle altre squadre locali non arrivano echi edificanti. In Promozione l’Atletico continua ad essere prigioniero nelle paludi della classifica. Appena 9 punti in virtù di 2 vittorie, 3 pareggi, 7 sconfitte, 12 reti fatte e 23 subite. La giovane compagine del tecnico Pellegrini, dopo un avvio disastroso, qualcosa di buono ha cominciato a fare. Per fortuna le distanze dalle altre sono ancora minime e quindi nulla è ancora compromesso. Diversa la situazione della “Molfetta sportiva” in 1ª Categoria. A metà classifica con 16 punti in virtù di 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, sono un bilancio non in linea con le aspettative. L’obiettivo dei playoff è ancora in piedi, ma è anche vicina la zona playout. I ragazzi del tecnico Germinarlo devono evitare di mollare perché potrebbero scivolare nelle retrovie della classifica e ritrovarsi nelle zone paludose, dove poi sarà difficile venirne fuori. © Riproduzione riservata La marcia in Campionato 1ª Liberty – Lucera 0-1 2ª Massafra – Liberty 1-1 (Bitetto) 3ª Liberty – Trani 2-0 (Loseto, Caracciolese) 4ª Sogliano – Liberty 0-1 (Caracciolese) 5ª Liberty – Manduria 2-0 (Carlucci, Paris) 6ª Tricase – Liberty 1-2 (Uva, Suarez) 7ª Liberty Locorotondo 1-0 (Loseto) 8ª Copertino – Liberty 0-0 9ª Liberty – Taurisano 0-2 10ª Corato – Liberty 1-1 (Loseto) 11ª Liberty - Bisceglie 1-0 (Uva) 12ª Altamura – Liberty 0-0 13ª Liberty - Nardò 3-3 (Parente, Frisenda, Suarez) 14ª Maglie - Liberty 0-4 (Loseto, Caracciolese, Suarez, Suarez) 15ª Liberty – Cerignola 1-0 (Loseto) 16ª Castellana – Liberty 0-1 (Bennardo) 17ª Liberty - Terlizzi Marcatori: Loseto 5, Suarez 4, Caracciolese 3, Uva 2, Bennardo 1, Bitetto 1, Carlucci 1, Frisenda 1, Paris 1, Parente 1 Classifica dopo 16 giornate: Trani 33, Liberty Molfetta e Nardò 32, Terlizzi e Copertino 30, Lucera e Manduria 26, Bisceglie 25, Castellana 22, Sogliano 21, Corato 19, Sogliano 16, Taurisano 15, Massafra e Tricase 14, Maglie, Locorotondo e Altamura 11

Autore: Francesco Del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet