Recupero Password
La Cdl davanti al primo scoglio. Molfetta prima di tutto rivendica il vice-sindaco Questa sera dovrebbe essere varata la nuova giunta, ma c'è ancora un nodo da sciogliere
24 giugno 2006

MOLFETTA - Secondo week-end da sindaco per Antonio Azzollini (che, come noto, nei giorni feriali si dedica più che altro a svolgere le funzioni di senatore della Repubblica) ma ancora nulla di ufficiale su quella che sarà la sua squadra di assessori. E' da quindici giorni, ormai, che il nuovo primo cittadino sostiene di avere la giunta pronta e l'elenco dei nomi in tasca, ma, se davvero fosse così, non si capirebbero le ragioni di tutto questo ritardo nel comunicarli (ricordiamo che Azzollini, il giorno della sua elezione, dichiarò, in uno slancio di ottimismo, che avrebbe ufficializzato la squadra nel giro di 48 ore) e della ridda di voci che si rincorrono in queste ore. La verità è un'altra: la maggioranza di centrodestra sta già attraversando il suo primo momento di crisi. Nulla di trascendentale, sia chiaro, dagli ambienti della Casa delle Libertà trapela fiducia nel lavoro svolto, sull'asse Molfetta-Roma, da Azzollini e si considerano “fibrillazioni fisiologiche” quelle che stanno interessando i partiti del centrodestra in questa fase di trattative per la spartizione degli incarichi di governo e di sottogoverno. Ma qualcosa, evidentemente, non va per il verso giusto: il nodo da sciogliere, al momento, è ancora la richiesta, avanzata dal movimento Molfetta prima di tutto e dal suo ispiratore, Enzo de Cosmo, di ottenere la delega di vice-sindaco per il coordinatore di questa lista civica, Mimmo Corrieri. Il punto è che negli accordi pre-elettorali si era raggiunta l'intesa sul fatto che la delega di vice-sindaco (divenuta assolutamente strategica dal momento che significherebbe svolgere le funzioni di primo cittadino per almeno tre giorni alla settimana, quando cioè Azzollini dovrebbe essere a Roma per ottemperare al suo incarico parlamentare) sarebbe andata al partito che si fosse piazzato secondo in termini di consenso, dietro la “corazzata” di Forza Italia. Come noto questo risultato è stato brillantemente raggiunto, con 3083 voti, dall'Udc che oggi rivendica il diritto di esprimere il vice-sindaco nella persona della più suffragata della lista, Carmela Minuto. Ma il movimento Molfetta prima di tutto non ci sta e minaccia addirittura di non entrare in giunta e di appoggiare dall'esterno la nuova amministrazione: “noi, in quanto lista civica, siamo stati il valore aggiunto per la vittoria in questa tornata elettorale – è il ragionamento dagli esponenti di questa forza politica – e vogliamo vederci riconosciuto il nostro ruolo”. Insomma, la situazione si va sempre più ingarbugliando anche perché l'Udc, ovviamente, non ha nessuna intenzione di rinunciare a quell'ambito incarico. Nella riunione di ieri sera tra le forze politiche di maggioranza, le posizioni sono state sostanzialmente ribadite e c'è stato un aggiornamento a questa sera per un incontro che, con ogni probabilità, potrebbe essere decisivo. La soluzione altamente più probabile è che Molfetta prima di tutto sarà costretta a cedere sul vice-sindaco per essere magari ricompensata con un altro prestigioso incarico di carattere amministrativo (city manager per Enzo de Cosmo?). Così la giunta dovrebbe essere formata da tre esponenti in quota a Forza Italia (Giulio La Grasta, Leo Petruzzella più una persona indicata direttamente da Pino Amato), due per Udc (Carmela Minuto e Enzo Spadavecchia) due per Alleanza Nazionale (Mauro Magarelli ed Anna Maria Brattoli), uno per i Repubblicani (probabilmente Pietro Uva), uno per Molfetta Prima di Tutto (Mimmo Corrieri) ed uno per l'associazione Molfetta Lavora, guidata da Pierangelo Iurilli, già assessore con Tommaso Minervini e molto legato al consigliere comunale eletto nella lista de I Socialisti, Saverio Tammacco (in rotta verso la maggioranza?). A Forza Italia dovrebbe andare anche la Presidenza del Consiglio Comunale che sarà affidata con ogni probabilità all'avv. Nicola Camporeale, più suffragato tra gli “azzurri” con 591 voti di preferenza.
Autore: Giulio Calvani
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet