Recupero Password
L'Unione cerca l'accordo per presentarsi compatta al ballottaggio Accantonata l'ipotesi dell'apparentamento, si lavora per una intesa politica
01 giugno 2006

MOLFETTA - Procedono, in vista del ballottaggio del prossimo 11 e 12 giugno, le consultazioni all'interno della coalizione di centrosinistra per valutare l'opportunità di un accordo politico con la coalizione che, lo scorso 28 e 29 maggio, ha sostenuto la candidatura del sindaco uscente, Tommaso Minervini. Stando alle poche notizie che filtrano, l'ipotesi di un apparentamento formale, affacciatasi nella tarda serata di ieri, sarebbe stata del tutto accantonata e si starebbe piuttosto lavorando ad un accordo di natura politica ed istituzionale che consenta di ricomporre, a livello locale, il quadro della coalizione di centrosinistra, in modo che i partiti dell'Unione (che, lo ricordiamo, complessivamente al primo turno hanno ottenuto il 53% dei consensi) siano nelle condizioni di presentarsi compatti al fianco del candidato sindaco, Lillino Di Gioia, contro il candidato della Casa delle Libertà, Antonio Azzollini. Questa soluzione troverebbe il consenso non solo di tutte le segreterie regionali dei partiti di centrosinistra, ma anche dello stesso Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che sta seguendo con molta attenzione l'evolversi della situazione e che già nel corso della campagna elettorale per il primo turno aveva fatto sapere che si sarebbe impegnato in prima persona quale “garante istituzionale” di un accordo tra la coalizione di centrosinistra a sostegno di Lillino Di Gioia e quella di matrice laica e socialista guidata da Tommaso Minervini. Questa sera dovrebbe tenersi l'incontro decisivo tra le forze politiche che hanno sostenuto Di Gioia al primo turno ma non è detto che l'esito sia così scontato dal momento che permarrebbero delle forti resistenze in alcuni partiti della coalizione. Sull'altro fronte, invece, nonostante la smentita fatta pervenire da Pino Amato, candidato al Consiglio Comunale più suffragato in città con la sua lista Popolari per Molfetta, sembra confermata la notizia che, in caso di vittoria del candidato sindaco del centrosinistra, Lillino Di Gioia, non scatterebbe il seggio per Maria Antonia Tulipano, mentre nel caso in cui a prevalere fosse Antonio Azzollini, la candidata sindaco più assente della scorsa campagna elettorale sarebbe eletta, anche se poi, con ogni probabilità, dovrebbe cedere il suo posto allo stesso Amato. Dunque solo nel caso in cui il sen. Azzollini divenisse sindaco di Molfetta, l'ex Presidente del Consiglio Comunale ed assessore all'Annona siederebbe nuovamente tra i banchi dell'Aula “G. Carnicella”.
Autore: Giu. Cal.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet