Recupero Password
L'Associazione per il Partito Democratico di Molfetta: avviarne la costruzione dal basso Chiede agli interessati di aderire e lavorare affinché ciò avvenga
06 luglio 2006

MOLFETTA - In tempi di analisi del voto e tentativi di ripartire, nel centro sinistra interviene anche l'Associazione per il Partito Democratico di Molfetta. Parte dalle conclusioni del FORUM nazionale dell'Associazione per il Partito Democratico, svoltosi a Roma il 4 luglio, con la partecipazione dei maggiori esponenti politici di area ulivista (Veltroni, Parisi, Bachelet, Chiamparino, Emiliano, a citarne alcuni) con l'intento di individuare il possibile percorso verso il nuovo partito dei riformisti. In questo forum si è registrata, in particolare, un'improvvisa disponibilità della Margherita ad accelerare il processo di formazione del nuovo partito e una richiesta di tempi più distesi da parte dei Ds. L'Associazione per il Partito Democratico di Molfetta fa sapere con un comunicato stampa che, pur riconoscendo l'importanza delle due formazioni politiche per il nuovo partito,“lo stesso non possa nascere soltanto per mezzo di decisioni delle segreterie nazionali fatte proprie successivamente da quelle locali e che configurerebbero la semplice convivenza dei due partiti in una “cosa” indistinta. Il Partito Democratico, affinché sia veramente democratico, pluralista e aperto alle nuove istanze della società italiana deve essere, invece, il risultato di un processo di base che veda la elaborazione comune di una nuova cultura politica tra tutti coloro che ritengono necessario un soggetto politico riformista unitario. L'Associazione di Molfetta, da tempo, ha avviato in maniera autonoma tale elaborazione ponendosi come luogo di confronto per quanti ritengono che il processo di fusione tra le strutture di partito debba essere accompagnato da un processo partecipativo fondato sul confronto con cittadini,associazioni e movimenti che si riconoscono nei valori del riformismo del centro-sinistra. In questa prospettiva, si chiede a tutti coloro che ritengono valido tale metodo di costituzione del Partito Democratico di aderire all'associazione, dando il proprio contributo di idee e competenze affinché si allarghi la base di consenso verso il nuovo partito, ma soprattutto aumenti la capacità di attrazione verso il programma dell'Unione”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet