Recupero Password
Il sogno diventa realtà: Leonardo Squeo è biancorosso! L'atleta vestirà la maglia dell'Hockey Club Molfetta nella stagione 2011/12
15 luglio 2011

La notizia che tutti gli appassionati di hockey molfettesi aspettavano ormai da anni è arrivata: Leonardo Squeo è uffi cialmente un giocatore dell’Hockey Club Molfetta. Il forte difensore di origine molfettese, ha ceduto al lungo “corteggiamento” della dirigenza e dello staff tecnico biancorosso con in testa il Direttore sportivo De Ceglie e mister Poli, che lo hanno voluto fortemente a Molfetta per la prossima stagione. La società biancorossa, ha lavorato sotto traccia, in silenzio, come sempre senza proclami e alla fi ne ha messo a segno il colpo ad eff etto che nessuno si aspettava. Leonardo Squeo, molfettese doc, classe 1982, cresciuto nel vivaio biancorosso lasciò la società di piazza Don Sturzo giovanissimo, per approdare al Salerno quando era ancora minorenne. Anche se così giovane, la sua classe fuori dal comune, era già ben evidente agli occhi degli addetti ai lavori e non solo. Il suo talento, lo porterà a vestire in breve tempo anche la maglia della nazionale italiana senior con la quale giocherà ben 2 Mondiali, a San Josè (2005) e Montreux (2007) e 2 Europei, Monza (2006) e Oviedo (2008). Ripercorrendo la sua carriera, ci si accorge subito che il forte difensore molfettese, ha girovagato lo stivale, giocando in alcune delle più grandi piazze hockeistiche italiane. Dopo Salerno infatti, è la volta dell’Amatori Vercelli, poi 3 anni a Novara uno nella Rotellistica e due nella Roller. In seguito, il ritorno nell’altra squadra di Salerno, la Salernitana, poi nuovamente Vercelli. Ma è a Viareggio con mister Cupisti, che il talento di Squeo esplode defi nitivamente, dove sia come giocatore che come uomo sembra trovare il giusto equilibrio. Milita con i bianconeri toscani, per 4 stagioni dal 2006 al 2010, collezionando da difensore l’invidiabile bottino di 42 reti realizzate, play-off esclusi, giocando le più importanti competizioni a livello di club come la Coppa Campioni e la Coppa Cers. Ma nel 2010, mister Cupisti abbandona la panchina del Viareggio, e con lui molti elementi di spessore del gruppo di cui Squeo si sentiva parte integrante e allora, decide di cambiare aria optando per Seregno. Questa scelta però non si rivelerà particolarmente fortunata per Squeo, che vivrà una stagione di passione, un’annata tribolata, dove viene fermato da alcuni infortuni. Il resto è storia recente, con il Molfetta qualifi cato per la Coppa Cers 2010/11, che lo cerca insistentemente, con gli amici di sempre e i tifosi che lo chiamano e i ricordi d’infanzia che lo assalgono e lo travolgono fi no a convincerlo a tornare a casa, nella sua Molfetta e nella squadra dove è cresciuto. Il fi gliol prodigo torna a casa insomma, una notizia che ha creato molto entusiasmo in città tra i tifosi, che tra qualche mese potranno vedere, uno dei più forti giocatori di hockey molfettesi di sempre, tornare a vestire la maglia biancorossa dell’Hockey Club Molfetta.

Autore: Massimiliano Napoli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet