Recupero Password
CALCIO - Sale la febbre per la finale play-off che vale l'Eccellenza
13 maggio 2006

MOLFETTA – 13.5.2006 Si prevede il pubblico delle grandi occasioni domenica prossima “P. Poli”, per la gara di ritorno della finale dei play-off tra “Molfetta calcio” e “Atletico Conversano”. In palio il salto in Eccellenza per la disponibilità di un posto nel massimo torneo regionale, maturato a seguito di una serie di circostanze. Andiamo per ordine. Il regolamento prevede una graduatoria finale tra le quattro finaliste, Molfetta e Conversano per il girone A, Novoli e Galatina per il girone B, secondo i seguenti parametri di priorità: posizione in classifica del campionato di appartenenza; punti in classifica; differenza reti; posizione nella speciale classifica “Coppa Disciplina”. La graduatoria sarà valida per l'eventuale ammissione al prossimo torneo di Eccellenza a completamento del girone. Una eventualità che si è già concretizzata, perché dal Campionato Nazionale Dilettanti potrà retrocedere una sola squadra pugliese. Una situazione che, di fatto, libera un posto nel prossimo girone d'Eccellenza. Inoltre, in base alle classifiche dei campionati di Promozione, le squadre del girone A, Molfetta e Conversano, hanno i parametri migliori rispetto a quelle del girone B, Galatina e Novoli. Ecco perché domenica prossima al “P. Poli” si deciderà la terza squadra che seguirà in Eccellenza il Capurso e il Massafra, che hanno vinto i rispettivi campionati. I pronostici sono tutti per i biancorossi. Nella gara di andata i molfettesi si imposero a Conversano per 2-1, pareggio di D'Aloia e gol vittoria in pieno recupero di Bari, e praticamente ora hanno in tasca il biglietto per il salto in Eccellenza. Il Conversano per capovolgere la situazione dovrà vincere a Molfetta con due reti di scarto. Una impresa ardua considerato che il Molfetta in casa, in 16 gare, ha subìto solo 6 reti e mai più di una per gara, inoltre il tecnico del Conversano, Ciccio Monelli, dovrà fare a meno, perchè squalificati, di giocatori del calibro di D'Ermiglio, Giardino e Canale. Nessun problema di squalifiche o infortuni invece per il tecnico biancorosso Di Giovanni, che per tutta la settimana ha cercato di tenere la squadra fuori da ogni contaminazione di un'euforia che s'avverte nell'ambiente. Avvicinato da QUINDICI al termine dell'ultimo allenamento della stagione ha dichiarato: “Per tutta la settimana i ragazzi si sono concentrati negli allenamenti, li ho visti tonici e consapevoli che con la vittoria di domenica si è fatto un passo in avanti importante, ma ci sono ancora 90' da giocare con la massima attenzione e concentrazione”. Intanto i tifosi organizzati, gli Ultras, da giorni sono in fermento e stanno preparando una scenografia spettacolare. Si parla di uno striscione biancorosso di 15x6 metri, 32 fumogeni per accogliere le squadre all'ingresso in campo e una sorpresa al termine della gara. Probabile formazione: Loporchio, Baldassarre (Del Vescovo), Miacola, Cotugno, Rizzi, Patruno, Di Bari, D'Alessandro (Lapenna), Paparella (Tritta), D'Aloia, Uva. L'arbitro sarà il barese Petrella, un fischietto della categoria superiore e, per l'importanza della gara e della posta in palio, saranno presenti ben tre commissari di campo. Francesco del Rosso
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet