Recupero Password
Buenos Aires, interscambio educativo Politecnico Bari - Università de La Plata
20 ottobre 2004

BUENOS AIRES – 20.10.2004 Una delegazione del Politecnico di Bari si è recata in Argentina nella città di La Plata per uno scambio educativo-culturale dopo il viaggio realizzato l'anno scorso da alunni dell'Università Nazionale di la Plata (nella foto, i due gruppi). Il gruppo barese era formato da 13 alunni e 5 docenti. Soddisfatto il coordinatore del Politecnico di Bari Prof. Bernardo Fortunato: con l'Argentina, e specialmente con la città di La Plata, si possono fare molte cose. Siamo consapevoli dell'impegno locale e perciò lavoreremo insieme per integrare ancora di più il territorio a partire dall'ingegneria". Gli alunni e docenti hanno intrapreso attività accademiche e di interscambio in particolare nelle Facoltà di Ingegneria e di Architettura. Il gruppo del Politecnico di Bari ha incontrato il vicepresidente dell'Università di La Plata, Lic. Raúl Perdomo, mentre al termine dei lavori presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Nazionale di La Plata, sono stati ricevuti dal Decano della Facoltà di Ingegeneria, Ing. Massa e dal Vicedecano della Facoltà di Ingegneria, Ing. Dott. Gonzalez. La seconda giornata della loro visita si è svolta nell'aula magna della Facoltà, con la presenza delle autorità dell'Università e del Consolato Generale d'Italia in La Plata. Qui alunni e docenti hanno presentato i loro lavori ed hanno realizzato un lavoro di intergruppo nelle distinte discipline. Durante le giornate successive il gruppo italiano ha lavorato congiuntamente con i pari argentini al fine di scambiare idee ed esperienze di fronte alla comunità educativa universitaria della regione. Altri incontri si sono tenuti con il Console General d'Italia a La Plata, Dott. Stefano Soliman, autorità del Municipio di La Plata e del Consiglio Deliberante, ecc. Il progetto Interscambio-Produttivo-Educativo “Nuove Generazioni” ha avuto come obiettivo il trasferimento e l'interscambio di conoscenze e di esperienze tra l'Università Nazionale di La Plata e il Politecnico di Bari, al fine di creare e sviluppare un “corridoio” didattico produttivo tra la Regione Puglia e la Provincia di Buenos Aires. A novembre dello scorso anno, accompagnati da 5 docenti in rappresentanza dell'Università Nazionale di La Plata, 13 studenti argentini erano venuti in Italia presentando i loro progetti nell'Aula Magna del Politecnico di Bari, al corpo accademico dell'Ateneo e agli altri rappresentanti della realtà economica-sociale pugliese. Nel mese di ottobre di quest'anno la restituzione della cortesia. Accompagnati da 5 docenti del Politecnico barese, 13 studenti italiani hanno illustrato a loro volta i loro progetti nell'Aula Magna della Facoltà di Ingegneria dell'Università platense, durante il loro soggiorno in Argentina. L'iniziativa è stata coordinata dall'Associazione Pugliese di La Plata ed è stata finanziata dalla Regione Puglia, Settore Politiche Migratorie, in applicazione alla legge regionale di interventi a favore dei pugliesi nel mondo. Il progetto ha avuto il suo epilogo in Argentina con una serie di incontri dei rappresentanti delle due comunità accademiche costituite, rispettivamente, per l'Università di La Plata, dai Professori Alberto González, vice-Decano della Facoltà di Ingegeneria, Roberto Vignoni, Capo del Dipartimento di Elettrotecnica, Alberto Blanco, Capo del Dipartimento di Meccanica, Nora Nicchio, Capo del Dipartimento di Produzione Industriale, Sergio Liscia, capo del Dipartimento di Idraulica, Walter Murisengo, Capo del Dipartimento di Agricoltura, Julio Maranon Di Leo, Capo del Dipartimento di Aeronautica, Eduardo Williams, Capo del Dipartimento di Costruzioni, e, per il Politecnico di Bari, dai Professori Bernardo Fortunato, Coordinatore del progetto, Renato Cervini, Presidente della 1a Facoltà di Ingegneria, Lorenzo Liberti, Presidente della 2a Facoltà di Ingegneria, Vito Albino, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e di Gestione, e Giacomo Piscitelli, Direttore vicario del Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica. Agli incontri hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Associazione Pugliese di La Plata, Prof. Nicolas Moretti, presidente della stessa, ed i Professori. Gustavo Pepe y Ángel Arguero. Gli incontri, sviluppati attraverso illustrazioni delle attività di ricerca e delle visite ai Dipartimenti, erano finalizzati a valutare i risultati del progetto e ad analizzare le modalità per stabilire possibili e più durature ed intense relazioni di collaborazione didattica e scientifica tra i due Atenei. Le delegazioni hanno convenuto circa l'opportunità di redigere e firmare a breve termine, un protocollo con la finalità di promuovere iniziative didattiche e scientifiche congiunte sui temi di ampio e comune interesse sociale ed economico. Le Autorità dei distinti dipartimenti del Politecnico di Bari, dopo aver consegnato i certificati corrispondenti in forma congiunta con la facoltà di Ingegneria, hanno consegnato un manuale con tutti i progetti presentati. Nello stesso tempo le delegazioni sono d'accordo circa l'opportunità di cercare opportuni finanziamenti a sostegno di dette iniziative nell'ambito dei rispettivi Paesi. Secondo il Prof. Bernardo Fortunato (coordinatore del progetto): “Questo progetto di interscambio, oltre ad avere un chiaro valore scientifico-culturale vuole avere anche un valore sociale, che è quello di permettere ai giovani studenti italo-argentini di visitare Bari e la sua periferia e di conoscere i luoghi di origine delle loro famiglie, e di permettere ai giovani studenti italiani di visitare i loro concittadini lontani. Noi pensiamo che sarebbe importante manifestare tutta la solidarietà ed amicizia al popolo argentino, formato da molti nostri connazionali, per i terribili momenti trascorsi recentemente. Queste motivazioni mi hanno convinto circa la validità dell'iniziativa, per cui, insieme all'infaticabile Nicolás Moretti, abbiamo preparato questo progetto per chiederne il finanziamento. Ci siamo resi conto che l'interlocutore più sensibile alla problemática che il progetto affrontava era la Regione Puglia, ed in particolare il Settore Politiche Migratorie che dipende dalla presidenza e abbiamo invitato il presidente Raffaele Fitto a cooperare con l'Argentina. Continua Fortunato: "Ed è per questo che sento la necessità di ringraziare, a nome personale, del Politecnico e dei Rettori Prof. A. Castorani (il quale ha avallato l'idea) e del nuovo Rettore S. Marzano (il quale ha appoggiato pienamente l'iniziativa), il presidente Raffaele Fitto e tutti i funzionari del Settore Politiche Migratorie, tra i quali vorrei ricordare il Dott. Di Summa, la Dott.ssa. Lucia Berardino, la Sig.ra. Pina Marella e la Sig.ra. Anna De Palma, i quali hanno dimostrato una grande attenzione verso questa iniziativa". È necessario anche e soprattutto un ringraziamento a Nicolás Moretti che con me ha organizzato le varie fasi di questo progetto. Infaticabili e preziosissimi con il loro aiuto sono stati il Prof. G. Acciani, che ha seguito tutti gli aspetti didattici scientifici di questa iniziativa, ed il Sig. Gaetano Petruzzelli che ha seguito la parte amministrativa. Ringrazio anche il Direttore V. Mastroviti, il quale risolve sempre in tempo reale i problemi amministrativi che si presentano, e tutti i docenti ed i funzionari amministrativi che hanno dato una mano al progetto. Noi speriamo che questo progetto serva a cementare sempre più l'amicizia tra il Politecnico di Bari e l'Università Nazionale di La Plata, e serva a creare le basi di un ponte immaginario che avvicini sempre di più le due istituzioni, i popoli, gli studenti, i docenti e tutti coloro che credono fermamente nell'amicizia e nella fratellanza dei popoli. Anche il presidente della Regione Puglia, Dott. Raffaele Fitto è rimasto soddisfatto dell'iniziativa: “Scienza, amicizia, identità culturale, tradizione e futuro, solidarietà: è difficile trovare tanti elementi (e tutti autentici) mescolati per formare un “unicum” creativo e culturale, in cui ogni versificazione individuale determini e confermi il tutto. Il miracolo, se mi è permesso il termine, è certamente verificabile nel “Programma di Interscambio Giovani Generazioni”, che si sta svolgendo tra il Politecnico di Bari e l'Università Nazionale di La Plata. "È per questo che, come Regione Puglia, consideriamo un privilegio aver contribuito, credendoci molto, alla realizzazione del Programma, che viene incluso inoltre nel quadro di una serie molto più numerosa di interventi con l'obiettivo di consolidare e di dare organizzazione e prospettive alle relazioni tra la Puglia e l'Argentina. Interventi che quasi sempre hanno fatto leva sulla passione e sulla lunga visione dell'amico Nicolàs Moretti”, nella lettera letta da Fortunato ai presenti. Questi i partecipanti al progetto. Docenti: Prof. Bernardo Fortunato (Coordinatore del Progetto); Renato Cervini (Presidente della 1a Facoltà di Ingegneria); Lorenzo Liberti (Presidente della 2a Facoltà di Ingegneria); Vito Albino (Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e di Gestione); Giacomo Piscitelli (Direttore vicario del Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica). Alunni: Simone Balletta: Progetto: “Inquinamento dell'aria nelle città dovuto alla presenza di stabilimenti industriali” – Facoltà di Ingegneria Ambiente e Territorio; Armando Coppola: Progetto “Centro Culturale polifunzionale con sistemi di energia solare attiva e passiva” – Facoltà di Ingegneria Edile / Architettura; Antonio Diaferia: Progetto “Dispositivo per la disinfezione degli articoli alimentari” – Facoltà di Ingegneria Elettronica; Laura Caballo: Progetto “La risorsa eolica e le tecnologie per le applicazioni in agricoltura” – Facoltà di Ingegneria Gestionale; Giovanna Laera: Progetto “Il nuovo approccio alla progettazione dell'architettura industriale: i criteri globali di sostenibilità ambientale-economica-sociale” – Facoltà di Ingegneria Edile; Isidoro Leotta: Progetto “Sensori ottici per il monitoraggio ambientale” – Facoltà di Ingegneria Elettronica; Pio Lombarda: Progetto “Le correnti marine e le maree come fonte di energia pulita” – Facoltà di Ingegneria Meccanica; Pasquale Mastroviti: Progetto “Riutilizzo di materiali provenienti da demolizioni e costruzioni nell'ambito stradale, ferroviario e marittimo” – Facoltà di Ingegneria Civile; Angelo Lentini: Progetto “Trattamento delle immagini satellitali per il monitoraggio e la valutazione delle regioni boschive con il fine di prevenire gli incendi” – Facoltà di Ingegneria Ambiente e Territorio; Fabio Nisi: Progetto “le cause e gli indici di desertificazione” – Facoltà di Ingegneria Ambiente e Territorio; Giuseppe Orlando: Progetto “Possibili strategie di pianificazione territoriale per ridurre la vulnerabilità agli eventi calamitosi” – Facoltà di Ingegneria Edile; Giorgio Rismondo: Progetto “La Plata della Puglia: Pagina Web per l'interscambio” – Facoltà di Ingegneria Informatica; Luciana Rutigliano: Progetto “Produzione di piatti a base di bucce di arachidi” – Facoltà di Architettura.
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet