Recupero Password
Abbattista (Pd) contro Azzollini per lo spostamento della capitaneria a Molfetta “Ennesimo esempio di pressapochismo di questa amministrazione”
03 ottobre 2008

MOLFETTA - “In questa vicenda ciascuno deve assumersi le proprie responsabilità e l'amministrazione comunale non può continuare a distorcere la realtà”. Con queste parole Giovanni Abbattista (foto), consigliere comunale e coordinatore locale del Partito Democratico, ha voluto commentare la vicenda legata alla realizzazione della foresteria della nuova Capitaneria di Porto, intervenendo sulle polemiche suscitate dalle prese di posizione del sindaco, Antonio Azzollini, che, con due ordinanze, ha bloccato i lavori per la costruzione dell'edificio nonostante questi fossero già in uno stato avanzato. “La verità è che l'amministrazione comunale di centrodestra è stata del tutto immobile per oltre due anni dal momento che il Piano Regolatore del Porto, approvato dal Consiglio Comunale nel 2006, già prevedeva la realizzazione della nuova caserma della Guardia Costiera proprio lì dove ora la stanno edificando. E all'epoca il sindaco Azzollini, i suoi assessori e la sua maggioranza non obiettarono nulla, né si opposero a quella soluzione che, anzi, avallarono, con la loro colpevole inerzia, solo per ragioni di opportunismo politico ed elettorale, avendo fretta di iniziare i lavori per la realizzazione del molo commerciale, vera e propria ossessione per questo centrodestra. Solo ora, a distanza di anni, ci si accorge che quella caserma rappresenta la 'Punta Perotti molfettese', tanto da chiamare la città tutta a una mobilitazione? Solo ora si avanza la proposta di spostarla di qualche metro? Perchè sindaco e maggioranza non ci hanno pensato prima?”. “Su tutto questo – prosegue Abbattista – il sindaco, i suoi assessori e tutti i membri della maggioranza hanno taciuto in Consiglio Comunale, nonostante più volte chiamati a rispondere dai rappresentanti dell'opposizione. Questo silenzio è davvero censurabile dal momento che il primo cittadino ha il dovere di chiarire, nella massima assise cittadina e al cospetto della città, aspetti tanto importanti di una vicenda così delicata e non può trincerarsi dietro un imbarazzato e inaccettabile silenzio”. “Nel merito della questione – chiarisce il coordinatore del PD –, noi siamo assolutamente convinti che, se realizzata lì dove ora è prevista, quella foresteria potrebbe rappresentare un ostacolo serio allo sviluppo economico e turistico della città, interrompendo quella necessaria continuità per collegare il centro storico alla Basilica della Madonna dei Martiri ed impedendo, così, la realizzazione di un Lungomare di Ponente che possa rilanciare e valorizzare la zona dei cantieri navali, ma non possiamo tacere dinnanzi alla bieca propaganda di chi ha determinato questa situazione e ora prova invano a ergersi a paladino della città. Oggi le alternative sono due: o la foresteria resta lì dov'è oppure, se in sede di Conferenza di Servizi si dovesse decidere per uno spostamento, il Comune sarebbe chiamato ad accollarsi direttamente tutti gli oneri di questa decisione, una cifra stimabile in non meno di 500.000 euro. Chi pagherà questo prezzo? Chi pagherà il prezzo della pessima gestione di questa vicenda da parte del sindaco? Ovviamente sempre e soltanto i cittadini molfettesi. Noi riteniamo – conclude Abbattista – che questo sia l'ennesimo esempio di pressapochismo e approssimazione di questa amministrazione che, sebbene sia da pochi mesi alla guida della città, sta già collezionando una serie infinita di brutte figure, dimostrando di essere del tutto inadeguata a svolgere il suo ruolo”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet