Recupero Password
VOLLEY B2 - Ragno Volley Molfetta - Volleyland Acicastello 3 - 1
09 marzo 2008

MOLFETTA - Torna alla vittoria l'Indeco Ragno volley Molfetta che supera non senza fatica per 3 – 1, un Volleyland Acicastello coriaceo e determinato a vender cara la pelle, dimostrando di avere tutte le carte in regola per conquistare la salvezza. I ragazzi della Ragno volley Molfetta, soprattutto nel primo set, hanno giocato con poca lucidità e sono stati sorpresi da un avversario che ha difeso l'impossibile. Va sottolineata la reazione dei padroni di casa che dopo aver lasciato il primo set agli etnei, hanno resettato la mente e sono cresciuti in tutti i fondamentali, dimostrando di essere ancora i primi incontrastati del torneo. I ragazzi rossoblu, hanno giocato col lutto al braccio per commemorare i cinque caduti della Truck Center e dopo aver osservato un minuto di silenzio, sono cominciate le ostilità. L'avvio è stato confortante per i padroni di casa che hanno allungato subito per 4 – 1 grazie alla timidezza mostrata dall'Acicastello. I siciliani superano il primo impatto giocando con una grinta impressionante ed annichiliscono le velleità dei ragni mostrando un gioco ordinato ed incisivo. Il recupero e l'allungo ospite è stato immediato; al primo time out tecnico si va sul punteggio di 8 – 7 per i catanesi. Nella parte centrale della frazione, l'Indeco finisce sotto un treno e si ritrova a dover rincorrere l'Acicastello che si porta a condurre per 16 – 10 grazie a difese spettacolari e battute velenose. Di Iorio trascinatore indiscusso in tante partite della stagione, non trova i suoi colpi ed è neutralizzato con facilità dai ragazzi isolani. Capitan Bruno ha un avvio lento nella carburazione e lo squalo (Squeo) non mostra i suoi colpi migliori. Massimiani s'affida ad un grande Michele Ripa sicuramente il più in forma, autore forse della sua miglior partita e ad Alessandro Benevento che sembra aver messo alle spalle il suo periodo peggiore. In pochi credono nella rimonta, ma la Ragno Molfetta non lascia scappare definitivamente l'Acicastello e pian piano riducendo il numero d'errori, con le battute ed i muri di Ripa s'avvicina e raggiunge gli ospiti sul pari 23. A questo punto la gara vive il suo momento più emozionante perché le due squadre alternativamente hanno a disposizione i set point per aggiudicarsi la frazione. In due circostanze i molfettesi stanno quasi per esultare, ma le difese siciliane lasciano sbigottito tutto il palapoli. Dopo un lungo tira e molla, l'Acicastello s'aggiudica il primo set sul punteggio di 33 – 31. Finisce qui la vera battaglia e comincia il cammino in discesa per l'Indeco che comprende di dover accelerare il ritmo altrimenti si rischia di perder punti importanti in chiave promozione. Mister Avellis, richiama in panchina tutti all'ordine e ad un maggior impegno. I rossoblu rientrano sul rettangolo di gioco con la cattiveria dei giorni migliori ed anche grazie alla crescita di rendimento dei cecchini Bruno e Di Iorio, il secondo set non ha storia: 25 – 13 per i locali. Nel finale, piccola apprensione per i rossoblu; Sergio Squeo in un contatto a muro con un avversario, è costretto a lasciare momentaneamente il campo per ricevere le cure del massaggiatore Angelo Pisani. Sarà il subentrato Bartolo Salvemini con una mini serie di battute positive, a chiudere il secondo set. Nel terzo set, tutto fila liscio fino ad un certo punto, poi in una generosa difesa, Gabriele Massimiani batte il mento sul parquet ed è costretto in ospedale ad arginare la ferita con tre punti di sutura. Entra Salvatore Iaia che gioca senza timore e con molta lucidità distribuendo al meglio il gioco per i compagni meno marcati. Il terzo set va in archivio sul punteggio di 25 – 16. L'ultima frazione riprende sulla stessa falsariga, l'Acicastello dà la sensazione di aver speso tutte le sue risorse ed i ragni non si lasciano pregare per pigiare sull'acceleratore. A metà set, con l'Indeco in comodo vantaggio, rispunta dal tunnel Massimiani di ritorno dall'ospedale. Gli applausi del pubblico accolgono il furetto sfortunato e mister Avellis premia la sua generosità riproponendolo nel finale di gara. Il finale di gara, ha un solo protagonista: Michele Ripa, che tempesta di muri gli attaccanti catanesi e cancella definitivamente le speranze ospiti di tornare a casa con qualche punticino. Il suggello del 25 – 17, è siglato da Sergio Squeo che manda i suoi a ricevere il meritato applauso finale.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet