Recupero Password
Virtus quando si vince?
15 febbraio 2010

Un progresso c’è stato, il gioco è più brillante, ma i risultati mancano. In breve è questa l’analisi della Nuova Virtus targata Roberto Russo. La compagine molfettese ha dato i primi segnali di reazione, ma purtroppo le vittorie non arrivano. Rispetto al recente passato, nelle ultime apparizioni la Virtus ha evidenziato un maggior potenziale e una posizione in classifi ca non veritiera per una squadra che è riuscita a lottare fi no all’ultimo secondo in quel di Barcellona e con l’Ostuni non a caso le prime della classe. Quel sudatissimo 83-85 contro l’Ostuni in una gara che avrebbe dato la svolta alla stagione della Virtus, ha lasciato l’amaro in bocca per una sconfi tta di misura frutto di un tiro se vogliamo “disperato” che ha lasciato tutti senza parole. Un gruppo che anche a Barcellona non è riuscito ad espugnare la capolista (vedi il 95-92 dts), ma ha dato anima e corpo per dimostrare di esserci e di impegnarsi per superare il lungo periodo nero di questa stagione. Due gare che hanno mostrato i progressi e la mano del nuovo coach che è riuscito a rivitalizzare l’organico e ha dato già dei segnali al gruppo. Sembra chiaro che nessuno può considerarsi titolare e tutti devono tenersi pronti a dare il loro contributo alla causa in qualsiasi momento, anche per il futuro. Coach Russo scommette molto sui giovani e da loro sta avendo le maggiori soddisfazioni soprattutto dal duo Gialloreto e Tagliabue. Dopo la deludente sconfi tta al PalaPoli col Ruvo, a causa di banalità e la solita superfi cialità ed inesperienza nell’affrontare i fi nali di gara, la Virtus esce con un’ulteriore lezione da parte delle avversarie. Quando sarà il momento giusto per superare l’esame? Le prossime partite sono in assoluto decisive. Conquistare i due punti nella gara a Potenza sono fondamentali prima delle sfi de ostiche con chi lotta per i play off (Ferentino, Palestrina e Trapani). Indubbiamente emerge un nuovo entusiasmo nella squadra che adesso è obbligata a far punti, ciò che davvero manca per essere sicuri di poter disputare la stagione del riscatto ancora in serie A dilettanti. Proprio in vista della prossima stagione la società molfettese sta già lavorando per prepararsi in tempo ai possibili cambiamenti che potrebbero esserci dopo la riunione di Lega Fip a marzo alcuni dei quali riguardano l’età complessiva del roster che potrebbe aggirarsi intorno ai 240 anni complessivi, attualmente il roster Virtus è di 260, ed anche l’abbassamento dei singoli giocatori nel rapporto under-senior. Un altro provvedimento potrebbe riguardare una lega divisa in est ed ovest Italia o girone verticale a partire dal 2011. Inoltre, la società avvierà una campagna di sensibilizzazione che spinga ad investire nel progetto Virtus che ha avvertito la crisi economica nazionale di questi ultimi due anni. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi per il futuro della pallacanestro a Molfetta.

Autore: Leonardo de Sanctis
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet