Recupero Password
Up to you voce e spazio ai giovani Per sperimentare buone pratiche di partecipazione e decisione
15 novembre 2022

I l 26 ottobre si è conclusa la prima fase di “Up to You”, nome dato al progetto “Aggiungi un posto a tavola”, progetto di partecipazione giovanile sostenuto dall’Agenzia Nazionale Giovani e finanziato dal programma dell’Unione Europea Erasmus + capitolo gioventù Nato da un’idea dell’associazione InCo Molfetta, è stato poi esteso ad altre realtà giovanili presenti sul nostro territorio, come Symposium, 2hands, Progetto Policoro, Tesla e Anomalia. “Up to You”, che letteralmente significa “Sta a te decidere”, si rivolge ai giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni. Lo scopo è renderli decisori politici e artefici di un cambiamento possibile e concreto che parte dal basso, dal confronto e dalla co-progettazione, per realizzare iniziative condivise e messe in atto insieme. Proprio così si può imparare a cooperare per mettere in pratica le idee e farne un vero e proprio stile di partecipazione alla vita della città, a livello propositivo e decisionale. Il progetto prende origine dalla constatazione di un’assenza di politiche giovanili per il territorio ovvero per la mancanza di opportunità date ai giovani per mettersi in relazione ed essere promotori di un cambiamento. E questo è possibile solo connettendo e facendo comunicare le realtà associative o i singoli presenti sul territorio. Questo coinvolgimento è partito da maggio ed è proseguito nei mesi estivi fino ad estendersi ai giovani della città, chiamati a partecipare direttamente fra settembre e ottobre alle tavole rotonde, presso la Cittadella degli Artisti, che è il Laboratorio urbano di Molfetta, ancora poco noto a tanti. “Up to you” ha previsto in questa prima fase 4 incontri, incentrati tutti su 4 aree tematiche: cultura, ambiente, musica e inclusione. Per ogni appuntamento, i partecipanti hanno avuto la possibilità di partecipare alle tavole rotonde scegliendo la categoria che preferivano o che sentivano vicina ai loro interessi. Un centinaio di giovani hanno accolto la sfida di mettersi insieme, scambiare idee e visioni. Il primo passo è stata l’analisi del territorio e delle sue criticità in merito ai quattro ambiti presi in considerazione, per poi provare a individuare soluzioni fattibili e strutturare proposte progettuali. Forti delle proprie esperienze e conoscenze, motivati dalla voglia di contrastare la sterile lamentela sulla mancanza di possibilità per i giovani, la carenza delle iniziative in città o l’inefficienza delle politiche giovanili e l’assenza di luoghi fisici – e occasioni – di incontro e confronto, i partecipanti hanno sperimentato concretamente l’opportunità di co-progettare, dimostrando che investire sui giovani è sempre opportuno. Le proposte costruite sono state al centro dell’ultimo incontro, svoltosi il 26 ottobre, ovvero l’Election Day, un momento importantissimo di partecipazione giovanile attiva. In questa occasione tutti i presenti hanno potuto esprimere la loro preferenza per una delle proposte per ciascuna area tematica. Ecco le vincitrici: per cultura, “Pulp Fest+” ovvero una versione integrata del Festival, curato nelle due edizioni precedenti dall’associazione culturale Tesla, che si apre ad altre dimensioni culturali e di interesse giovanile; per ambiente, il “Bosco urbano” per ridurre i livelli di emissione di anidride carbonica, utilizzando uno spazio ora a disposizione dell’associazione 2hands di Molfetta; per musica, “La stanza della musica”, uno spazio fisico in cui i giovani musicisti possono sentirsi liberi di esprimere la loro arte e far nascere collaborazioni; per inclusione, i “Caffè inclusivi” ovvero incontri aperti e itineranti sulle diverse sfumature dell’inclusione. Tutti i progetti scelti saranno realizzati entro febbraio 2023, col finanziamento europeo di 9.000 euro. Considerato l’entusiasmo e l’impegno manifestato in questa prima fase, l’augurio è che si prosegua con partecipazione ed energia anche in questa fase più esecutiva, con la collaborazione di quanti sono stati presenti e con la volontà di altri curiosi che vorranno dare un contributo. Attraverso questi primi incontri, che hanno saputo coinvolgere i giovani attraverso la comunicazione curata su più fronti e il passaparola di chi ha testimoniato la bellezza delle dinamiche partecipative e progettuali, è evidente il desiderio di non disperdere la carica e le speranze attivate, perché comune è il bisogno di collegarsi e provare a costruire insieme, con consapevolezza e arricchimento reciproco di prospettive e soluzioni. Il confronto, la votazione, la co-progettazione sono strumenti preziosi in mano ai giovani che meritano fiducia e occasioni per sperimentarsi e imprimere un cambiamento. È il momento di sporcarsi le mani per mettere in pratica quanto scelto e deciso insieme e di provare a imprimere un cambiamento nella nostra città, per migliorarla e renderla più a misura di giovane. L’invito a partecipare attivamente è ancora aperto anche a chi non ci ha accompagnato fino ad ora. Se è vero che l’unione fa la forza, ora più che mai sarà importante lo spirito di squadra e la collaborazione. È possibile restare aggiornati in tempo reale attraverso le pagine social del progetto: per Facebook Up to you; per Instagram @uptoyou_molfetta.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet