Recupero Password
“Uottàdei” (la giornata che non vorrei) in diretta televisiva su Rai3
15 aprile 2004

Un successo per “Uottadei - la giornata che non vorrei”, il cortometraggio realizzato la scorsa estate dai giovani del Centro aggregativo per minori e famiglie “Liberitutti” nell'ambito delle iniziative promosse dall'Assessorato alla Socialità e Servizi Educativi del Comune di Molfetta, capofila del progetto di rete L.285/97 con i Comuni di Giovinazzo e Bisceglie. Il corto infatti è stato trasmesso in diretta televisiva su Rai 3 nella rubrica giornaliera “Screensaver” venerdì 2 aprile a partire dalle ore 15.50 con un'intervista in diretta in studio a tre dei protagonisti: Pasqualino Beltempo, Vittoria Caradonna ed Angela Altomare. Appuntamento importante e motivo di orgoglio per i giovani interpreti, tutti ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni che hanno preso parte al laboratorio cinematografico condotto da Girolamo Macina e Vito d'Ingeo ed organizzato dal Teatrermitage. Già dal suo esordio, il cortometraggio ha riscosso l'interesse da parte degli “addetti ai lavori”, infatti a novembre scorso è stato selezionato ed ha partecipato alla IV edizione del “Sottodiciotto Film Festival” di Torino, prestigiosa rassegna del settore, occasione in cui è stato “notato” dalla redazione del programma “Screensaver”di Rai3, che ha addirittura inserito alcuni fotogrammi del filmato nella propria sigla. “Uottadei”, forma onomatopeica di “what a day”, è nato con l'intento di sperimentare con un gruppo di adolescenti un linguaggio complesso ed affascinante con cui si è provato a “fare cinema”. I ragazzi hanno dapprima ideato il soggetto e poi si sono cimentati con la stesura della sceneggiatura, hanno interpretato i diversi ruoli, realizzato le riprese e seguito infine le fasi di montaggio. La sceneggiatura che è stata elaborata a più mani racconta di un incubo collettivo vissuto da un gruppo di studenti e scatenato da un quasi insignificante contrattempo occorso al “cronometrico” protagonista. La notizia della messa in onda su “Screensaver”, così come già accaduto per l'altra fortunata produzione “Quarantagradi”, è stata accolta dagli operatori del Centro Liberitutti con grande soddisfazione, quale premio per l'impegno profuso e tangibile segnale della qualità delle proposte e delle attività svolte.Il progetto di rete “Liberitutti” è frutto del lavoro sinergico della Coop. Koinos, Casa per la Pace, Arciragazzi, Famiglia Dovuta e Teatrermitage. Informazioni : “Liberitutti”- Via Fremantle (c/o Scuola Zagami) - tel.080.3387915
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet