Recupero Password
Una lettera drammatica: tragica fine di un amore
19 aprile 2006

MOLFETTA – 19.4.2006 E' pervenuta alla redazione di “Quindici on line”, come ad altre redazioni, fra cui quella della “Gazzetta del Mezzogiorno” che l'ha pubblicata il 13 aprile scorso, una lettera di un gruppo di ragazzi del Nord Italia, che ci hanno anche contattato telefonicamente per chiederci la disponibilità alla pubblicazione. La lettera riguarda la vicenda di una ragazza che si è suicidata, dopo una storia d'amore con un ragazzo di Molfetta. Ve la proponiamo, perché, pur consapevoli che non può ridare la vita alla ragazza, riteniamo utile una riflessione su un fatto drammatico che riguarda storie di giovani, che spesso possono concludersi tragicamente. Crediamo che questi fatti non debbano mai accadere, e speriamo che non si verifichino più. E' difficile entrare nel mistero dei sentimenti, ma occorre grande cautela: è sempre in gioco la vita di una persona sia sul piano psicologico ed esistenziale sia, purtroppo, anche su quello della vita umana, come drammaticamente dimostra questa triste vicenda. Oltre ad esprimere solidarietà, vorremmo ringraziare gli amici per la forza avuta nel raccontare questo terribile episodio, che vorremmo divenisse una testimonianza di amicizia e soprattutto un monito per chi “gioca” all'amore, che invece, è una cosa seria e profonda, l'esperienza più bella per un essere umano. “Siamo un gruppo di amici di una ragazza che, pochi mesi fa, si è tolta la vita per un ragazzo molfettese. Questa nostra amica ha sempre avuto una vita assai difficile, è cresciuta senza una famiglia e l'unico appoggio che aveva eravamo noi, suoi amici da sempre. Poi ha conosciuto L., questo ragazzo molfettese che, già impegnato sentimentalmente, instaurò una specie di duplice relazione. Dopo un po' di tempo le cose non andarono più bene, visto il fatto che il ragazzo molfettese aveva già una “fidanzata”… Sembra tutto molto banale, ma se si riesce a cogliere nel modo giusto l'evento dei fatti, ci si rende conto che banale non lo è…. Quando una persona si toglie la vita…. Questo L. nonostante fosse al corrente che la nostra amica peggiorava giorno dopo giorno, stava sempre più male…. Nonostante tutto cominciò ad ignorare le telefonate e gli “sms” disperati che lei mandava. Noi non vogliamo “vendette”, ma speriamo solo che questa lettera faccia riflettere attentamente su ciò che è successo, non si gioca con i sentimenti altrui, speriamo che questo non accada mai più… Questo L. non ci è mai stato vicino, ma noi con tanta forza stiamo cercando di andare avanti, questo triste evento ha completamente cambiato la nostra vita… Niente sarà più come prima. Ci portiamo e ci porteremo sempre la nostra cara amica nel profondo del nostro cuore. Comunque noi non ce l'abbiamo con lui, con questa lettera speriamo che una cosa simile non capiti mai più, questo è lo scopo. Crediamo e speriamo nella solidarietà di voi pugliesi. Un gruppo di amici”
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet