Recupero Password
Un alveare da salvare. Striscia la Notizia al Liceo Scientifico di Molfetta
07 ottobre 2014

MOLFETTA -  Da circa un anno, presso una classe del liceo scientifico di Molfetta, alcuni docenti e alunni avevano denunciato la presenza di api, che sembravano aver creato un alveare nel muro. Per risolvere questo problema, si sono presentati a scuola, Pasquale Salvemini, il delegato regionale LAC (Lega per l'abolizione della caccia) con degli apicoltori e insieme a lui il noto Edoardo Stoppa di Striscia la Notizia. Non tutti lo sanno ma le api sono una specie protetta e per questo la cosa più importante da fare è chiamare persone competenti come loro. In una mattinata, hanno salvato bene 40.000 api.

Pasquale Salvemini ha spiegato: "Ci aspettavamo circa una famiglia di 70.000 api, ma il numero che abbiamo trovato era ben inferiore. Tra api morte e api malsane abbiamo intuito che hanno ricevuto un attacco esterno, come per esempio dagli insetticidi. Abbiamo smontato l'alveare in circa cinque ore, riuscendo a recuperare tutti i favi che c'erano. Questi favi sono dei veri e propri fogli di cera e saranno, quindi, ripuliti dal miele.
Le api sono una specie fortemente protetta dato che negli ultimi tempi c'è stata una riduzione del 70%. Se oggi siamo qui con Striscia la Notizia è perché vogliamo fare una vera e propria sensibilizzazione a livello locale, per alunni e docenti. Al giorno d'oggi la legge tutela molto le api come microfauna. Impone inoltre che tutti gli insetti siano raccolti da apicoltori piuttosto che essere uccisi con prodotti chimici e tossici. Parliamo di reato se sterminiamo un intera famiglia di api. Quello di oggi è un momento educativo per tutti. Le api sono utili all'uomo perché i loro alveari contengono miele, possono essere utilizzati come cera o come propoli. La propoli è infatti un antibiotico utilizzato e richiesto molto in parafarmacia. Inoltre le api svolgono un lavoro di impollinazione, volando per diversi chilometri in poche ore. Questo processo di impollinazione è fondamentale per tutti gli agricoltori delle serre. Le api sono un patrimonio e dobbiamo curarlo".
Mentre Edoardo Stoppa ci ribadisce: "Con questo intervento riusciamo a capire che bisogna preservare e non uccidere inutilmente. Tutte le api che abbiamo salvato oggi saranno messe al sicuro in un nuovo alveare. Possiamo recuperare tanto dalle api, perciò non sprechiamo quello che loro costruiscono. Quello di oggi è il primo intervento sulle api, e ci auguriamo che la nostra azione sia stata al meglio capita e sarà rispettata da tutti".

© Riproduzione riservata

Autore: Giambattista Palombella
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet