Recupero Password
Tra storia e pensiero si ricorda Gaetano Salvemini a Molfetta Il programma delle giornate celebrative a sessant’anni dalla scomparsa
14 settembre 2017

MOLFETTA - Gaetano Salvemini: un nome, mille valori da trasmettere; e proprio perché, come sosteneva Giovanni Falcone, ‘Gli uomini passano ma le idee restano’, è dovere dei molfettesi ricordare un concittadino che ha saputo realmente cambiare la storia. A sessant'anni dalla scomparsa del grande politico, a Molfetta sono state organizzate delle Giornate celebrative, il cui svolgimento è stato illustrato nella Sala Stampa di Palazzo Giovene da Sara Allegretta, Assessore Affari Generali ed Istituzione, Cultura, Turismo e da Anna Margherita Bufi, referente della Rete delle Scuole Superiori di Molfetta.

Il programma, oltre alle 'passeggiate salveminiane', che consistono in visite guidate nei luoghi cari allo storico che si svolgeranno venerdì 22 settembre, venerdì 29 settembre e venerdì 6 ottobre dalle 18.30 alle 20, prevede sei appuntamenti, cui se ne aggiungeranno di nuovi: 

- Giovedì 14 settembre alle 18.30 presso la Sala Gialla di Palazzo Giovene: presentazione del programma delle giornate salveminiane; letture a cura di Pietro Capurso; 

- Lunedi 18 settembre alle 18 presso l'ICS 'Battisti Pascoli' :presentazione della Sezione Salveminiana a cura del Comitato Tecnico Scientifico e degli alunni dell'istituto stesso 

- Lunedì 2 ottobre alle 18 presso la Sala Finocchiaro :''Attualità del pensiero salveminiano' con la presenza del prof. Renato Camurri dell'Università di Verona, a cura della Fondazione Di Vagno di Conversano

- Lunedì 16 ottobre alle ore 18 presso la Sala Finocchiaro: 'Salvemini fra l'Età Degasperiana e la crisi del Centrismo' con la partecipazione del prof. Andrea Ricciardi, dell'Università di Milano a cura della Fondazione di Vagno-Conversano

- Venerdì 20 ottobre alle ore 10.30 presso l'Aula Magna dell'Istituto Mons. Antonio Bello: 'La scuola laica' con la partecipazione del prof. Gaetano Pecora, università del Sannio e LUISS, a cura della Rete delle Scuole Superiori di Molfetta

- Venerdì 27 ottobre alle 18 presso la Sala Finocchiaro: «Presentazione del testo di Pasquale Minervini ‘Lettere a Salvemini (1902-24)’» con la partecipazione del prof. Marco Ignazio de Santis; letture del dott. Pietro Capurso, a cura del Centro Studi Molfettesi. 

Ma non è questa la prima iniziativa in onore di Gaetano Salvemini: già da qualche anno l'omonimo concorso riscuote successo fra i giovani di tutti gli istituti superiori, che hanno un approccio originale a questa figura. Tramite la realizzazione di cortometraggi, lettere, articoli di giornale, poesie, foto e disegni i pensieri dello storico antifascista molfettese sono interpretati e assimilati dai ragazzi, che sentono il coinvolgimento a trecentosessanta gradi e che, partendo dalle proprie radici, iniziano a maturare quello spirito critico che induce a riflettere sul proprio futuro. Un futuro che trasforma in pensiero e in azione quanto appreso sui libri. 

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet