Recupero Password
Ti rubano l'auto, denunci la scomparsa ai carabinieri, ma la denuncia si perde. Ritrovi l'auto, vai a ritirarla e te le rubano di nuovo. Una lettrice racconta a “Quindici” le incredibili disfunzioni tra carabinieri e polizia municipale di Molfetta
21 marzo 2014

MOLFETTAIncredibile storia di un furto d’auto a Molfetta. Qui succede anche questo a causa di disfunzioni dei carabinieri e della polizia municipale. Una lettrice denuncia a “Quindici” questa storia e il calvario subìto per il furto della propria autovettura. Andrebbe aperta un’inchiesta.


Ecco la sua denuncia:

«Buonasera sono Giusy Spadavecchia e vi scrivo per comunicare un fatto a mio avviso assurdo... (spero si comprenda). 
Nella notte fra sabato 15/03/2014 e domenica 16/03/2014 mi rubano la macchina: una Fiat Panda 1000 bianca. Alle 23,30 circa viene parcheggiata nei pressi del Bar Tres Jolie, verso le 01:00 massimo 01:30, mi allontano dalla zona per recarmi a Bari per una serata danzante, lasciando la macchina dove l'avevo parcheggiata. Al ritorno per le 06:00 semplicemente non la trovo più. Stravolta, ormai la domenica mattina alle 06:30 - 7:00 circa, mi reco alla stazione carabinieri di Molfetta con mio padre, titolare di fatto dell'auto, e sporgo la mia denuncia. Precisando anche il fatto che mi fanno notare che per questi reati minori dovrei recarmi negli orari d'ufficio e fare la comunicazione del furto telefonicamente. Ma questa è un altra storia. Dopo varie spiegazioni riesco a farmi preparare la denuncia che in seguito verrà ritirata da mio padre la stessa mattina intorno alle 10:30 – 11:00 perché' doveva essere firmata da un superiore. Comincia così il mio calvario per rimediare passaggi e mezzi pubblici per poter andare al lavoro e svolgere le mie comuni attività quotidiane.
La mattina del martedì 18 per le 10:00 i vigili urbani di Molfetta si recano a casa di mia zia, vecchia titolare della macchina, chiedendo spiegazioni in merito alla Fiat Panda 1000 bianca aperta parcheggiata nei pressi di Terlizzi. Dopo avere spiegato i fatti i Vigili danno a mia zia il numero telefonico da contattare per il ritiro dell'auto. Mia zia comunica subito tutto a mio padre che provvede a chiamare nella stessa giornata intorno alle 10:00 il vigile di competenza per avere spiegazioni in merito. Al momento della chiamata il vigile comunica a mio padre il fatto che ai carabinieri non risulta sporta alcuna denuncia, mio padre basito lo informa che ha sporto denuncia e che ha anche la ricevuta della stessa rilasciata dal comando dei carabinieri di Molfetta, il vigile rimane sorpreso e fissa un incontro con mio padre per recarsi sul posto del crimine per ritirare il mezzo. 
Premetto che da racconti dei Vigili urbani di Terlizzi, la sera del lunedì 17 per le 18:00, nel Comune di Terlizzi, la Polizia Urbana locale, a seguito di una segnalazione, si insospettisce per una Panda bianca 1000 parcheggiata da giorni che insolitamente non è chiusa a chiave. La aprono e vi guardano i documenti all’interno (prendendo i dati del vecchio titolare, mia zia e no quelli di mio padre attuale). Contattano i Carabinieri di Molfetta per accertarsi qualora vi siano denunce in corso in ordine a tale mezzo. Inspiegabilmente i Carabinieri di Molfetta rispondono che non ve ne siano. La Polizia Urbana di Terlizzi così contatta i Vigili urbani di Molfetta chiedendo di contattare la "proprietaria" dell'auto, nonché mia zia, per avere spiegazioni in merito al veicolo. I Vigili di Molfetta si sono scomodati solo il giorno dopo, ovvero la mattina del 18 come spiegato precedentemente.
Ritornando un passo indietro al momento dell'incontri , i miei genitori lasciando entrambi il posto di lavoro perché come direttive del vigile avevano 30 minuti al massimo per andare a ritirare il veicolo altrimenti avrebbero provveduto con la rimozione forzata, si recano all'incontro, quando la Polizia Urbana di Terlizzi comunica loro che esiste un problema. Serio. La macchina non c’è più! Gli utilizzatori dei giorni precedenti se la sono ripresa. Ovviamente nessuno la sorvegliava dal momento che si riteneva non fosse un auto rubata e nessuno avesse sporto denuncia per il rispettivo furto. Mio padre innervosito e incredulo dell'accaduto si rivolge presso il comando dei carabinieri di Molfetta per avere spiegazioni della mancata denuncia nonostante noi avessimo in possesso un documento che attestasse il contrario, la risposta è stata che nel sistema risulta la denuncia…
Allora mi chiedo trattasi di una barzelletta ? Chi è l'incompetente di tutto ciò ? Ora abbiamo recuperato il libretto che al momento è in possesso del comando dei vigili di Terlizzi e la macchina??
Io ad oggi rimango ancora incredula degli eventi successi e comunque io, sono ancora a piedi, mentre qualcuno fa il tour del nord barese a noleggio gratuito di Panda bianca 1000. La mia macchina è stata ritrovata per qualche ora. Ma se la macchina la trovi e nel frattempo perdi la denuncia, allora…

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet