Recupero Password
Sull'altalena delle emozioni la Pallavolo Molfetta sale più in alto dell'Eurotec Gela
02 novembre 2009

MOLFETTA - Sbigottimento, speranza, soddisfazione, trionfo. Chi dubitava che queste sensazioni potessero coesistere non ha assistito alla partita di ieri tra Pallavolo Molfetta ed Eurotec Gela.
Dopo una vera e propria maratona, l'ha spuntata il roster di Alessandro Lorenzoni (nella foto). Il risultato finale, 3-2, pur esprimendo il massimo possibile delle emozioni, non è capace di raccontarle. Sbigottimento. È la sensazione che si prova dopo i primi due set tra i tifosi della Pallavolo Molfetta. Sembra quasi un'appendice del match di Atripalda.
Non che l'Eurotec domini in lungo e in largo, perché alla fine i due parziali terminano appannaggio dei siciliani per 25-23 e 25-22. Quindi la partita ha una sua storia. Ma alla Pallavolo sembra mancare la zampata per cambiarla, quella storia. Speranza. Non ci voleva certo una partita di volley per considerarla una virtù. Ma da ieri in poi i tifosi della Pallavolo avranno un motivo in più per crederci. Perché solo la speranza poteva tenere inchiodati al match la Kunda e soci.
Soddisfazione. La si prova già nel corso del terzo parziale, quando l'ingresso di Lorenzoni cambia parecchie carte in tavola. Arrivano conferme del carattere da grande squadra. "El matador" Kunda sale in cattedra, Cortina e Giglioli su quella cattedra fanno di tutto per starci. E ci stanno. Mentre Marchiani è molto più che uno scolaro. E, con la soddisfazione, sale alle stelle la virtù di prima, la speranza.
La Pallavolo vince il terzo set 25-17. Trionfo. Il quarto parziale finisce come il terzo, l'inerzia della partita è ormai cambiata. All'ascesa della Pallavolo Molfetta manca solo il sigillo più importante, quello del tie-break. Che arriva puntuale: 15-12, grinta da vendere, gruppo con gli attributi. Alla festa partecipano tutti: il solito, affidabile Valente, il giovane rampante Segnalini, Lotito e Carelli, Illuzzi, Roberti, Usai (e poco conta che non tutti siano in campo, il contributo è grande lo stesso). All'Eurotec non è bastato l'ottimo Martinengo.
La Pallavolo Molfetta sorride pure per la sconfitta del Turi a Casoria. Ora ci sono 4 squadre racchiuse in 3 punti: Turi, Eurotec Gela, Atripalda, Molfetta. E tra due settimane, dopo il riposo, i biancorossi affronteranno proprio i capolista del Turi. La corsa è appena iniziata.
 

I tabellini
 
Pallavolo Molfetta – Eurotec Gela 3-2 (23-25, 22-25, 25-17, 25-17, 15-12)
 
Pallavolo Molfetta: Kunda 11, Lorenzoni 5, Valente 10, Lotito 6, Cortina 21, Giglioli 12, Marchiani 5, Carelli 0, Usai n.e., Illuzzi n.e., Roberti n.e., libero Segnalini. All. Lorenzoni.
 
Eurotec Gela: Zaccareo 5, Maccarone 1, Lovato 6, Kindgard 3, Manuilov 5, Piccioni 14, Belardi 10, Giuffrida 1, Martinengo 25, di Grazia n.e., Vitale n.e., Topmson n.e., Rizzo libero. All. Rifelli.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet