Recupero Password
Successo della Mostra Filatelica sul tema dello sport
15 novembre 2004

“Lo sport nella filatelia”, è stato questo il tema della 47ª Mostra filatelica molfettese tenutasi nella Fabbrica di San Domenico, organizzata dal locale Circolo Filatelico. La rassegna ha ospitato collezioni di filatelia, numismatica e medaglistica provenienti da Molfetta, Roma, Lecce, Verona, Milano, Palo del Colle e Grottaferrata. Le collezioni toccavano gli argomenti più diversi fra loro: dalle più recenti Olimpiadi di Atene 2004 e quelle di Sidney 2000, a quelle di Montreal '76, fino ad arrivare alle Universiadi, alle competizioni di calcio,vela e tiro. Per i principianti o gli esperti collezionisti la Mostra è stata anche un'ottima occasione per acquistare i pezzi mancanti sui banchi che esponevano la loro merce: un vero e proprio viaggio nel tempo che andava dalle più “comuni” monete, alle cartoline nostalgiche raffiguranti Molfetta e altre città della provincia in bianco e nero, dalle cartoline raffiguranti i volti particolarmente espressivi delle attrici di film muti degli anni '20, alle più recenti Megan Gale delle ricariche telefoniche, o, per i moderni nostalgici le beneamate schede telefoniche utilizzate sui telefoni pubblici. Un'altra conferma dell'importanza di questa manifestazione è stata l'esposizione di una mostra itinerante in occasione dell'emissione, da parte delle Poste Italiane, l'8 ottobre 2004, del primo francobollo in merletto del mondo prodotto in un milione e mezzo di pezzi. Quest'ultima, organizzata dalla ditta tessile “Arnaldo Caprai” esponeva una serie di merletti ripresi da francobolli rappresentanti quadri di importanti personalità e, naturalmente anche il francobollo in questione; fra i soggetti anche: il principe Guglielmo d'Orange e la moglie Maria Stuarda, l'esploratore olandese Abel Janszoon Tasman e il re Sole, Luigi XIV. All'inaugurazione erano presenti il presidente del Circolo Filatelico Molfettese, prof. Onofrio Ragno, il presidente onorario, cav. Vito Mancini e il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini. Il presidente Ragno ha voluto ribadire nel suo discorso i numerosi legami della filatelia con lo sport: entrambi offrono buoni risultati solo con impegno e partecipazione assidua e contribuiscono alla formazione morale dell'uomo; ha poi affermato che Molfetta è un paese che in passato ha ottenuto numerosi riconoscimenti sportivi e ha confermato questa sua attitudine durante le Olimpiadi con l'atleta Marinella Falca, assente alla cerimonia, ma comunque presente per il suo importante contributo. Vito Mancini ha espresso il suo parere sull'utilità della filatelia ricordandoci come dei francobolli, piuttosto che delle cartoline, possano farci rivivere momenti diversi dello sport o della storia stando semplicemente seduti. Ha poi ricordato che il Circolo è a disposizione per qualsiasi curiosità e sempre aperto a nuovi membri. Il discorso del sindaco ha voluto spronare i rappresentanti del Circolo a diffondere la cultura della filatelia anche alla massa e soprattutto nelle scuole, coinvolgendo i giovani a partecipare a questa “caparbia iniziativa”. Il tutto si è concluso con l'augurio di una partecipazione sempre maggiore che non si fermi agli esperti già membri del circolo, e la speranza che non ne rimanga solo il ricordo nell'annullo di un francobollo. Ilaria Ragno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet