Recupero Password
Si riunisce domani l'Associazione per il Partito Democratico
10 marzo 2006

MOLFETTA 10.03.2006 Si terrà domani, sabato 11 marzo, alle ore 17.30, presso la sala stampa di Piazza Municipio, la prossima riunione dell'Associazione per il Partito Democratico, che punta ad avviare dalla base la costruzione del progetto politico che dovrà portare alla formazione di un'unica formazione, appunto il Partito Democratico, che raccolga le tradizioni riformiste cittadine. L'Associazione dichiara la propria volontà di “impegnarsi a sostegno all'affermazione del candidato premier de “L'UNIONE”, Romano Prodi, nell'imminente campagna elettorale; nonché a sostenere nelle prossime elezioni amministrative il candidato sindaco Lillino Di Gioia, nel rispetto del Documento politico-programmatico e del codice etico, approvato da tutte le forze politiche del centrosinistra di Molfetta”. Il comitato promotore è composto soprattutto da ex esponenti del movimento “Percorso”, nello specifico: Cosimo Amato, Mauro Binetti, Franca Carlucci, Rosaria Carlucci, Ignazio de Gennaro, Maria de Tullio, Gianna Gadaleta, Sergio Lozzi, Giacomo Lucifero, Damiano Rana, Cosmo Sallustio, Gaetano Samarelli, Corrado Scuccimarro, Savino Sparavano. Le adesioni alla Associazione si raccolgono contattando Franca Carlucci, al numero telefonico 0803976912—Sergio Lozzi, al numero telefonico 0803348731--- Ignazio de Gennaro, e-mail: ignazio.degennaro@alice.it Di seguito la loro Carta dei principi: CARTA DEI PRINCIPI della “ASSOCIAZIONE PER IL PARTITO DEMOCRATICO” “L'Italia ha bisogno di certezze e di speranze. Da oltre un decennio assistiamo spaesati alla crescente affermazione di stili di comportamento, sociale e politico, che travolgono le abitudini, sradicano le regole e calpestano i diritti,. C'è chi pensa che la possibile vittoria elettorale del centrosinistra alle prossime elezioni del 9 aprile, affosserà queste tendenze. Anche noi pensiamo che la sconfitta elettorale di questo centrodestra possa senz'altro aiutare il processo di rilancio e di rinascita del Paese. Riteniamo però che quel risultato, da solo, non sia sufficiente. Per questo crediamo nel Partito Democratico. Perché esso rappresenta l'orizzonte strategico verso il quale convogliare i progetti, le idee, e la voglia di partecipazione di quanti pensano che il nostro Paese meriti più democrazia, più libertà e più giustizia. Perché solo con la nascita del Partito Democratico sarà possibile saper rappresentare degnamente il bisogno di cambiamento e innovazione e rispondere con efficacia alla richiesta di nuova politica e di vera unità. Che altro chiedevano i milioni di cittadini che il 16 ottobre hanno partecipato alle elezioni primarie dell'Unione? La nostra Associazione non ha l'ambizione o la presunzione di rappresentare tutti quei cittadini. Molti fra essi erano militanti attivi o convinti sostenitori dei partiti esistenti. Molti altri erano però cittadini normali, donne e uomini senza partito, ma non per questo anti-partito. Molti credevano e credono nella possibilità che il centrosinistra possa rapidamente superare le inutili barriere che lo frammentano ed avviare processi di semplificazione e di unificazione. La nostra Associazione nasce per questo: per stimolare i partiti riformisti a mantenere l'impegno, subito dopo le elezioni – comunque vadano le elezioni – ad avviare il processo di costituzione del nuovo Partito, unitario, plurale e riformatore. E per evitare che quel processo si fermi ai vertici dei partiti ovvero si limiti al coinvolgimento delle loro strutture organizzate. Il partito Democratico deve nascere attraverso la partecipazione attiva di tanti cittadini: militanti di partito e cittadini comuni; donne e uomini; esponenti delle istituzioni e movimenti; amministratori locali e associazioni. Solo attraverso questo processo il nuovo Partito Democratico, potrà davvero sviluppare la sua funzione essenziale e primaria: consolidare un soggetto politico di massa, capace di incidere profondamente sugli equilibri e le dinamiche del nostro sistema politico, generando riforme e soluzioni in grado di migliorare concretamente il sistema di vita, di relazioni e di lavoro del nostro Paese. E la nostra Associazione vuole essere un riferimento, una risorsa, uno strumento che possa aiutare questo processo. La nostra missione sociale sarà raggiunta contestualmente alla nascita del Partito Democratico. Noi quel giorno ci scioglieremo perché avremo raggiunto il nostro unico ed esclusivo obiettivo. Ma fino a quel giorno vogliamo esserci. E vogliamo tentare di rappresentare un pezzo importante della società civile e politica, quell'area civico-ulivista che costituisce una risorsa preziosa ed ineludibile per ridare al Paese la certezza di un impegno e la speranza in un futuro migliore”.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet