Recupero Password
Rischio retrocessione in Serie B HOCKEY - Intervista all’ex Fabrizio Mastropierro, ora al Novara
15 gennaio 2002

Felici se i fatti ci smentiranno, si ha la sensazione che quest’anno l’Hockey Club Molfetta, nonostante l’esordio vittorioso per 4 a 1 contro La Mela, rischi la retrocessione in serie B. Una beffa per una società pluricampione a livello giovanile che, negli ultimi anni, ha venduto i suoi pezzi pregiati (Uva, Cirilli, Mastropierro, Squeo, Lezoche) a squadre del Nord spesso di città più piccole della nostra riproducendo in piccola scala il fenomeno dell’A.S. Bari nel calcio. Ne parliamo con Fabrizio Mastropierro, ora in forza al Roller Novara (serie A2) dopo due anni passati a Scandiano in A1. Perché scappano tutti da Molfetta? “Al Nord è più facile trovare un lavoro, che il più delle volte la stessa società ti offre. Eppoi c’è maggiore ambizione di raggiungere alti traguardi sportivi”. Molfetta è meno ambiziosa? “Lo è stata a livello giovanile”. Perché la società è spinta a vendere i giocatori più bravi? “Motivi di bilancio. Le trasferte costano”. Che differenze ci sono tra Molfetta e Novara o Scandiano? “Lì l’atleta è considerato un professionista e come tale si deve comportare. Il giorno prima della partita si va a letto alle dieci e mezza”. (Mastropierro sorride) Qui si alleva e lì si compra? “Direi di sì. Su al Nord ci sono più soldi, da noi c’è più materiale umano”. Da molfettese, che campionato sarà quello dell’Hockey Club Molfetta? “Si dovrà lottare in ogni gara per conquistare la salvezza”. Concludiamo maliziosamente: è positivo o no che diversi padri di giocatori compaiano nell’organigramma dirigenziale della società? “Sia a Scandiano che a Novara i figli dei presidenti militano in prima squadra ma mai si è avuto sentore di intromissioni nelle scelte tecniche”. Dove si arriverebbe coi rientri suoi, di Lezoche, di Uva, di Squeo e di Cirilli? “Tra le prime quattro in Italia”. Eugenio Tatulli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet