Recupero Password
Rifondazione comunista di Molfetta: Combustibile Derivato da Rifiuti? No grazie!
14 gennaio 2007

MOLFETTA - Rifondazione comunista di Molfetta prende posizione sulla eventualità che a Molfetta venga realizzato un impianto per la produzione di combustibile derivato dai rfiuti, così come previsto nella convenzione (che questa sera sarà discussa in Consiglio Comunale) tra il Comune di Molfetta e la ditta concessionaria dell'impianto di compostaggio, la "Orfeo Mazzitelli Spa". Pubblichiamo il comunicato diffuso dal locale circolo di Rifondazione Comunista: "Il territorio di Molfetta è sede di un impianto di compostaggio affidato alla ditta Mazzitelli, fonte di notevole impatto ambientale e non gestito correttamente, pertanto sotto sequestro giudiziario, il cui rappresentante legale è sottoposto a processo penale, dice il comunicato. Con lo stesso rappresentante il sindaco Azzollini ha sottoscritto una transazione che prevede l'ampliamento dell'attività dell'impianto che, accanto al compost (prodotto derivante dal trattamento della frazione umida dei rifiuti solidi urbani), produrrà anche CDR (Combustibile Derivato da Rifiuti). È buona norma di amministrazione stipulare una transazione con un'impresa che ha gestito in modo scorretto l'impianto di proprietà del Comune, allungando addirittura i termini di concessione fino al 2021? Finora la gestione di questo impianto non solo è stata estremamente onerosa per le casse comunali, a causa di diversi contenziosi fra concessionario dell'impianto e Comune di Molfetta, ma ha aggravato il problema dello smaltimento dei rifiuti nella nostra città. Al di là delle belle parole sull'ambiente, l'Amministrazione comunale di centrodestra, anziché impegnarsi ulteriormente nella raccolta differenziata e nel riciclaggio, al di fuori di ogni logica di programmazione e di pianificazione del ciclo dei rifiuti, con questa transazione consente di attivare la produzione di CDR, senza preoccuparsi minimamente di come e dove il CDR sarà utilizzato. La transazione non ne fa cenno, per cui a breve ci ritroveremmo a risolvere questo ulteriore problema con aggravio di costi per le casse comunali. Tra l'altro un impianto di produzione di CDR ha un forte impatto ambientale e abbisogna, se non altro, di migliaia di ettolitri di acqua che verrebbero sottratti all'agricoltura. Tutto ciò è stato deciso dal Sindaco in brillante e sapiente solitudine, al di sopra della testa dei cittadini, della loro salute e delle loro tasche: - senza preventiva discussione in Consiglio Comunale e senza consultazione di associazioni ambientaliste e di Agenda 21; - senza valutare i costi e i benefici sia sotto il profilo ambientale che economico; - senza pensare che un impianto di CDR rappresenta un potente incentivo alla nascita di nuove centrali termoelettriche che funzionano di fatto da inceneritori; - senza preoccuparsi di potenziare la politica della raccolta differenziata e del riciclaggio, e soprattutto di promuovere con opportuni incentivi economici la cultura della riduzione dei rifiuti. Pertanto chiediamo al Consiglio Comunale di non ratificare la transazione perché dannosa per la salute e l'economia della comunità molfettese, avviando un'ampia discussione e consultazione sul tema dei rifiuti; all'Amministrazione Comunale di rivedere la sua decisione di stipulare la transazione con un'impresa già rivelatasi per nulla affidabile, cercando altre soluzioni come, ad esempio, l'affidamento della gestione dell'impianto di compostaggio – senza ampliamento alla produzione del CDR – all'Azienda Servizi Municipalizzati; ai cittadini e alle cittadine di mobilitarsi per impedire che altri danni siano procurati a Molfetta e affinché l'Amministrazione Comunale cambi politica in tema di rifiuti".
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet