Recupero Password
REGIONANDO - Pina Marmo (Margherita) sulla nuova sede della regione Puglia “Apriamo un cantiere/evento per illustrare ai cittadini il progetto”
09 luglio 2006

BARI - Il consigliere regionale del gruppo della Margherita Pina Marmo ha inviato una lettera sulla nuova sede unica della Regione Puglia ai presidenti della Giunta Nichi Vendola e del Consiglio Pietro Pepe e agli assessori ai Lavori Pubblici Onofrio Introna, alla Trasparenza e alla Cittadinanza Attiva Gugliemo Minervini, all'Urbanistica Angela Barbanente e all'Ecologia Michele Losappio. Di seguito il testo integrale della lettera. Gentilissimi Presidenti, Gentilissimi Assessori desidero esprimere il più vivo compiacimento per aver impresso con premurosa sollecitudine una accelerazione sui tempi di compimento della nuova sede unica della Regione Puglia. Ancora una volta è evidente come l'Amministrazione Regionale affronti e risolva i problemi con lungimiranza e autentico spirito di servizio al cittadino. Si avverte netta la distinzione con il precedente governo regionale di centro-destra molto spesso fatto di eccessiva verbosità e di poca concretezza con conseguente rinvio sine die delle questioni e delle emergenze dell'agenda politica. La realizzazione della nuova sede ottempera a molteplici funzioni e costituisce un'occasione straordinaria di applicazione delle più aggiornate biotecnologie. Innanzitutto, l'accorpamento in una unica sede degli organi politici e degli uffici amministrativi consentirà ai cittadini di accedere agli uffici senza faticosi e stressanti peregrinazioni da un capo all'altro della città eliminandone totalmente i disagi e decongestionando parzialmente il traffico. Degli stessi benefici usufruiranno gli impiegati, gli Assessori e i Consiglieri che per dovere d'ufficio sono obbligati a raggiungere le sedi dei settori amministrativi dislocati in vari punti di Bari, spesso lontanissimi tra loro. Vi è dunque, non solo una necessità tecnica dettata da una giusta e razionale logica di efficienza ma soprattutto c'è un risvolto morale di trasparenza e di rispetto verso il pubblico e verso i dipendenti. In un anno, la Regione Puglia si vede costretta a pagare in fitti, per mantenere i locali in cui sono insediati i vari uffici, la somma considerevole di 4.500.000 euro che gravano sul bilancio pubblico in maniera rilevante. La nuova sede, dunque, consentirà di ammortizzare i costi per la costruzione degli edifici in tempi ragionevoli permettendo di risparmiare sulle locazioni. Si tratta, quindi, di una operazione oltremodo conveniente, attenta ed oculata, che tiene conto delle esigenze di bilancio e della spesa pubblica. Sarà, tuttavia, essenziale vigilare diligentemente per evitare le speculazioni e la lievitazione dei prezzi come spesso accade in simili circostanze. E' anche necessario che la nuova struttura funga da modello per tutti gli edifici pubblici futuri. Questa consapevolezza, unita alla passione etica deve informare la costruzione della nuova sede sul lungomare. Siano perciò adottati moderni sistemi rispettosi dell'ambiente a cominciare dall'installazione di pannelli solari per la fornitura di energia pulita e dall'attuazione di ampi spazi attrezzati a verde. Essa diventi, come per molte altre sedi regionali, interessante richiamo e punto di riferimento sotto l'aspetto del patrimonio culturale dell'intera Puglia. Nella giunta regionale ci sono personalità autorevoli, come l'Assessore Barbanente e l'Assessore Losappio, che possono fornire, in tal senso, indicazioni preziose. Per queste ragioni, ritengo opportuno aprire un cantiere-evento che illustri ai cittadini le caratteristiche salienti della nuova costruzione e che prospetti, in un rigoroso cronoprogramma, i tempi di realizzazione dell'opera a beneficio della massima trasparenza e delle partecipazione del pubblico. In attesa di poter accedere alla visione del progetto, saluto tutti cordialmente.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet