Recupero Password
REGIONANDO - Michele Pelillo eletto portavoce dell'Ulivo in Consiglio regionale Tenuto a battesimo da Piero Fassino nell'assemblea del gruppo federativo
17 ottobre 2006

BARI - Il gruppo federativo dell'Ulivo in Consiglio regionale ha eletto il primo portavoce. È Michele Pelillo (foto), tarantino, tributarista, laureato in legge a Bologna e specializzato alla Bocconi di Milano. La scelta unanime della nuova formazione consiliare (24 componenti, sommando i 14 consiglieri regionali DS e i 9 della Margherita) ha avuto come testimone d'eccezione il segretario nazionale dei Democratici di Sinistra Piero Fassino, presente a Bari per una “fortunata coincidenza”, che ha un pure un valore politico. “Per una positiva e felice concomitanza - ha detto intervenendo brevemente all'assemblea del gruppo federato – oggi la riunione della direzione regionale DS affronta la prospettiva della creazione di un grande partito democratico”. Per Fassino, un 'grande' soggetto politico unificatore è necessario per rispondere alla sfida di governo davanti al centrosinistra, che dopo la vittoria elettorale di aprile “deve restituire certezze al Paese, ricostruirlo dopo cinque anni di azzeramento, rimetterlo in moto con al centro il Mezzogiorno”. La compagine riformista deve esprimere un progetto politico unitario. “Dopo 11 anni di esperienza comune nell'Ulivo, si tratta di proseguire in questo cammino e il passo in Puglia va in questa direzione”, ha aggiunto il leader nazionale DS Sempre all'unanimità e alla presenza dei segretari regionali Ds Michele Bordo e Fabiano Amati (Margherita), l'assemblea ha eletto l'ufficio di presidenza del gruppo federativo, composto dai due attuali capigruppo Antonio Maniglio ed Enzo Cappellini e da sei componenti: Pina Marmo, Dino Marino, Giacomo Olivieri, Francesco Ognissanti, Giuseppe Romano e Michele Ventricelli. Il portavoce resterà in carica 8 mesi, poi l'incarico sarà assegnato a rotazione. Nel riassume l'ampio dibattito, seguìto agli interventi di Bordo e Amati (secondo i quali la Puglia, laboratorio della coalizione riformista, deve estenderne la cultura ad ogni atto amministrativo), Michele Pelillo ha rilanciato gli spunti offerti dai numerosi interventi, aperti dalla proposta del vicepresidente della Giunta regionale, Sandro Frisullo, di dedicare un incontro all'approfondimento dei temi concreti proposti al governo della Puglia. Pelillo ha definito “opportuna una giornata di riflessione sul ruolo che il gruppo federativo deve recitare, dovrebbe essere la prima di una serie continuativa di momenti di confronto congiunti, per un'azione sempre più condivisa”. “La Puglia – ha continuato il portavoce dell'Ulivo – guida un processo federativo che qui anche più che in Emilia trova sì un assetto organizzativo ma si rivolge sopratutto verso obiettivi più ampi. È un progetto ambizioso, una sfida vera, allettante: ci stiamo attribuendo una grande responsabilità, vogliamo che la nostra iniziativa politica diventi un modello. Che possa ricadere quindi per imitazione sui livelli locali di tutte le amministrazioni pugliesi e venga pure osservata con attenzione dalle altre regioni”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet