Recupero Password
REGIONANDO - Il consiglio approva il disegno di legge su sicurezza nei trasporti stradali
20 ottobre 2004

BARI - 20.10.2004 Oltre 10.000 euro per l'attuazione degli interventi regionali in materia di sicurezza stradale e di infrastrutture trasportistiche e 5.000 euro per il funzionamento della Consulta e del centro regionale di monitoraggio per la sicurezza stradale. Questo è quanto previsto dal disegno di legge in materia, presentato dall'assessore regionale competente Pietro Franzoso e approvato dall'aula a maggioranza, con l'astensione delle opposizioni. Una dotazione finanziaria certamente non molto elevata, in quanto la legge andrà a regime solo nel 2005 e quindi si dovrà provvedere ad aumentare la dotazione finanziaria in sede di approvazione dei nuovi bilanci della regione Puglia. 12 articoli con l'obiettivo di ridurre i rischi "connessi alla mobilità delle persone e delle merci in tutte le sue manifestazioni e circostanze ed a garantire la sicurezza nei trasporti quale valore primario che concorre a determinare la qualità della vita". Ma per far questo occorre prima di tutto migliorare le condizioni di percorribilità delle strade pugliesi e poi attivare il coinvolgimento di tutte le amministrazioni competenti in materia di sicurezza stradale. A questo scopo sono istituiti due organismi, la Consulta, un organo tecnico consultivo, strumento di confronto delle politiche in materia di sicurezza, e il Centro regionale di monitoraggio che invece ha compiti amministrativi e di raccordo tra le strutture tecniche delle amministrazioni pubbliche. Per ora gli interventi da realizzare, con i primi fondi, riguarderanno la predisposizione di sistemi informativi, di controllo ed educativi anche per l'utenza. Il consiglio regionale pugliese ha deciso anche lo stanziamento di 500.000 euro, come contributo straordinario, per la celebrazione a Bari del XXIV congresso eucaristico previsto per il 21/29 maggio del 2005. Il ddl di tre articoli è stato approvato a maggioranza con l'astensione delle opposizioni. Rinviata invece alla prossima seduta del Consiglio, causa l'assenza sia dell'assessore competente Michele Saccomanno sia del presidente della Giunta Raffaele Fitto, la discussione sulla mozione urgente presentata dal vicepresidente del consiglio regionale Carmine Dipietrangelo (Ds) sulla localizzazione a Brindisi del rigassificatore. "Ancora una volta - ha detto Dipietrangelo - di fronte a situazione di estrema urgenza e attualità, come quella sollevata dalla mozione da me presentata e che riguarda la scelta di Brindisi quale luogo per la localizzazione del rigassificatore, l'assenza del Governo in aula non ha consentito di far conoscere l'orientamento della Regione in merito a questa vicenda".
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet