Recupero Password
Prevenzione contro i furti di olive nelle campagne di Molfetta Pianificate al tavolo convocato dal Comune di Molfetta azioni coordinate tra Guardie Campestri e forze dell'ordine di controllo delle campagne e dei commercianti. Chi ruba le olive non deve trovare mercato. Per la valorizzazione del nostro olio domenica 13 dicembre frantoi aperti e una grande manifestazione finale a Corso Umberto
06 novembre 2015

MOLFETTA - Saranno intensificati i controlli nelle campagne per prevenire i furti di olive e messi sotto osservazione i punti commerciali dove i ladri potrebbero portare il raccolto illegale. "Ci siamo attivati, sotto il coordinamento del consigliere comunale Ignazio Cirillo, che ringrazio, e si è svolto un tavolo tecnico sulla sicurezza nelle campagne con gli assessori Maralfa e Spadavecchia, in cui abbiamo chiesto alle forze dell'ordine di attivarsi energicamente e di pattugliare l'agro al fianco della Guardie Campestri e alla Guardia di Finanza di agire su chi compra le olive rubate”, spiega il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio.
Il tavolo tecnico si è svolto lo scorso 29 ottobre e come evidenzia l'assessore all'agricoltura Tommaso Spadavecchia: “Molti produttori hanno espresso preoccupazione sui furti di olive sempre più frequenti nelle nostre campagne che rischiano di danneggiare una annata che si prospetta come buona e fruttuosa per il settore in quanto non si sono verificate criticità di sorta, quali situazioni di maltempo o attacco di insetti dannosi per le piante di ulivo. Le Guardie Campestri, la Polizia Urbana, i Carabinieri agiranno in squadra, predisponendo piani di intervento, ciascuno per le proprie competenze, per vigilare sulle campagne soprattutto nelle prime ore del mattino e nel primo pomeriggio quando è più alto il rischio di furti”.
“Ci siamo anche anche attivati con una lettera alla Guardia di Finanzia – aggiunge l'assessore alla sicurezza Bepi Maralfa - perché è importante agire anche su chi compra le olive rubate. Chi ruba le olive non deve trovare mercato. I commercianti-acquirenti non si prestassero all’acquisto di frutti, che hanno il sapore amaro della refurtiva sottratta ai poveri agricoltori di ruolo, impegnati tutto l’anno, con sacrificio, fatica fisica e spese, a coltivare le piante per trarne gli auspicati utili economici. Faremo sentire protetti anche i commercianti che intendano respingere al mittente la pressione finalizzata al forzoso acquisto della merce rubata. Abbiamo il dovere di proteggere tutti, agricoltori e commercianti”.
Intanto ieri si è svolto presso l'assessorato all'agricoltura un incontro con i frantoiani locali per organizzare una grande manifestazione dedicata al nostro olio nel periodo natalizio. Ci saranno frantoi aperti domenica 13 dicembre e una grande manifestazione finale a Corso Umberto dedicata ai nostri olivi, ai nostri olivocoltori e al nostro olio extravergine d'oliva.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet