Recupero Password
Presidio del libro su inchieste e ambiente
15 novembre 2005

Intenso programma di attività per il “Presidio del libro” di Molfetta, nato per iniziativa di Legambiente sul tema “Economia/Ecologia”, con il preciso scopo di iniziare alla lettura chi non l'ha ancora scoperta e di festeggiare chi già “ne abusa” nelle sue giornate. A settembre la “Festa dei lettori “ è stata dedicata, invece, all'inchiesta, trattata sotto vari punti di vista, adattata alle età dei lettori, ma sempre finalizzata alla ricerca del vero. Presso il Liceo Classico, con la presenza anche di studenti dello Scientifico, si è tenuto l'incontro con Marina Montesano, ricercatrice di Storia Medievale, ma anche autrice di “Mistero americano – Ipotesi sull'11 settembre”, la quale ha spiegato ai ragazzi come condurre un'inchiesta in maniera corretta, che sia storica, che si di stretta attualità. La stessa ricercatrice è stata poi protagonista dell'incontro pomeridiano presso il Marhaba wine bar, presentando il suo libro, nel quale applica la metodologia della ricerca storica ad un avvenimento recente di grande impatto mediatico e politico. Senza pretendere di arrivare ad una verità universale su questioni di così grande importanza, la Montesano si è posta delle domande: Quanti erano i dirottatori? Da quali Paesi provenivano? Come si è arrivati a stabilire la loro identità e la colpevolezza del mandande, Osama bin Laden? Hanno agito da soli o godevano di appoggi? Chi e attraverso quali canali li ha finanziati? Arrivando a scoprire che qualcuna delle prove immediatamente successive erano solamente dei goffi tentativi degli Usa di riprendersi, dopo una dimostrazione di debolezza così marcata. Come già detto, il libro non vuole presentare una verità alternativa ma semplicemente constatare che, analizzando le prove ufficiali, nulla torna. La “Festa dei lettori” ha avuto iniziative anche per i più piccoli, tenutesi nelle scuole primarie “Scardigno” e “Prefabbricata di Levante” con il loro “Intrighi misteriosi ed indagini avventurose”, una serie di letture ad alta voce, con animazioni e giochi, sempre nel filone dell'inchiesta. Mentre le scuole dell'infanzia “Montessori”, “Piaget” e “Capitini”, con la collaborazione del Liceo Psico Socio Pedagogico di Molfetta, hanno proposto “Chi ha rapito Cappuccetto Rosso?”, animazione della storia “Le indagini di John Gattoni”. Il tema dell'ambiente, nell'intreccio con le questioni economiche, è stato ripreso con la presentazione di “I fantasmi dell'Enichem” del giornalista Giulio di Luzio. Tema principale del testo è l'inquinamento, in particolare quello della zona di Manfredonia causato dalla presenza della chimica di stato Enichem. Il volume nasce intorno alla testimonianza di Nicola Lovecchio, uno degli operai ammalatisi per colpa dell'inquinamento causato dall'azienda, vero protagonista, assieme al medico oncologo Maurizio Portaluri, un'alleanza preziosa per tutti gli ammalati e i morti per colpa del lavoro. Di Luzio è stato presente al mattino al Liceo Scientifico, con la presenza di alunni del Classico e del Tecnico Commerciale e alla sera presso la Fabbrica di San Domenico. Oltre che a riflessioni sullo specifico caso, il libro offre spunti di discussione anche sull'industrializzazione del sud, che molto spesso danneggia il territorio (ulteriormente), in questo caso con contaminazioni da arsenico in tutta la zona dell'ex petrolchimico, a causa di un'esplosione durante la metà degli anni '70. È attualmente in corso un processo, bloccato da anni, falsato con giustificazioni poco veritiere riguardo le comuni malattie degli operai, testimonianza di quanto prevalga la volontà di insabbiare il tutto. È proprio la volontà di riportare “il marcio” in luce, di non vanificare le ricerche di Lovecchio e di Portaluri e di riappropriarci del nostro sapere che deve spingere a leggere questo il libro ed altri dello stesso tipo e a saperne sempre più, sperando in uno Stato più consapevole dei propri errori e più disposto ad ammetterli e fare di tutto per prevenirli. Ilaria Ragno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet