Recupero Password
Polizia locale di Molfetta in lotta contro l’illegalità, i furti e i venditori abusivi alla festa patronale di Molfetta. Nessun danno alla bambina per l’uso dello spray urticante
10 settembre 2022

 MOLFETTA - La festa patronale di quest’anno è motivo di grande lavoro per garantire la sicurezza e combattere l’illegalità nella zona della Madonna dei Martiri a Molfetta.

Ne sa qualcosa la Polizia locale che è stata impegnata pesantemente per sequestrare merce dagli ambulanti abusivi e dai commercianti di bevande senza autorizzazione.

In uno di questi sequestri, come “Quindici” ha pubblicato su segnalazione di un lettore, la polizia locale dopo una serie di interventi (circa un’ottantina), hanno sequestrato merce a un extracomunitario.

Abbiamo approfondito la vicenda che ha destato preoccupazione, scoprendo così che l’abusivo non si è arreso, anzi, ha opposto resistenza cercando di riprendersi la merce, spalleggiato da altri suoi vicini.

Vistisi in difficoltà, gli agenti hanno utilizzato uno spray urticante per bloccare l’uomo, che, in difficoltà, ha preferito fuggire.

Gli agenti hanno escluso che il getto dello spray possa aver sfiorato una bambina, come ha scritto con preoccupazione il nostro lettore, perché essendo monodirezionale, ha colpito solo l’ambulante.

E’ la prima volta che gli agenti della polizia locale intervengono in modo massiccio contro il fenomeno dell’abusivismo commerciale e i venditori locali di bibite senza permesso.

Dando atto agli agenti di questo impegno, ci auguriamo che sia il primo passo verso il ripristino della legalità a Molfetta.

Per troppo tempo c’è stata tolleranza che, alla fine, come sempre avviene in questi casi, si finisce col rendere regolare un’attività illegale.

 Sempre in tema di illegalità, registriamo un intervento del sindaco Minervini in merito ai furti nella bancarelle: «Tutti insieme dobbiamo, ogni giorno, impegnarci per contrastare, con l’esempio e l’educazione civica, i comportamenti assolutamente incivili tenuti da gruppi, per fortuna sempre minori, di persone che fanno della incapacità del vivere civile la loro bandiera. Confido che questi soggetti possano essere quanto prima identificati e perseguiti».

Minervini, commenta la notizia delle razzie avvenute, la scorsa notte, tra le bancarelle della festa patronale. Quando qualcuno ha ripulito lo stand della Lega del cane (pieno di materiale brandizzato utile per la raccolta di fondi), ha portato via tredici trespoli dell’Asm (i cestini utilizzati per i rifiuti) e ha rubato anche merce ad ambulanti. Merce che tutti avevano lasciato sul posto, ben chiusa.

«Questi atteggiamenti – ha aggiunto il Sindaco Minervini - ledono la dignità della stragrande maggioranza delle persone che sono rispettose delle regole, delle leggi, dell’altro. E sono intollerabili, inaccettabili. Non possono essere catalogati come ragazzate. Sono episodi vergognosi che vanno denunciati. Chiediamo, per questo a chiunque abbia visto o sia venuto a conoscenza di qualcosa, di collaborare con le forze dell’ordine. Al momento sono in corso indagini con l’ausilio delle telecamere del sistema comunale di videosorveglianza».

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet