Recupero Password
Picchia la moglie perché l'accusa di tradimento. Arrestato
18 maggio 2003

MOLFETTA – 18.5.2003 “Tu mi tradisci, confessa!”, lei nega e giù botte da orbi. Picchia la moglie perché sostiene che lo tradisce. Malgrado le rassicurazioni di lei l'uomo continua a picchiarla senza pietà. Le urla allarmano i vicini che chiamano i carabinieri e l'aggressione alla donna finisce con l'arresto di lui e il ricovero di lei in ospedale. E' avvenuto intorno alla mezzanotte in un quartiere periferico della città. L'uomo, Nunzio Frappampina, 36 anni, barese ma residente a Molfetta, comincia a “interrogare” la moglie su un suo presunto tradimento, lei cerca di spiegargli, ma per il marito non è sufficiente e così comincia a picchiarla violentemente. I vicini di casa, allarmati per le urla di lei e gli insulti ad alta voce di lui, chiamano i carabinieri, che arrivano subito. Nemmeno la presenza dei militari fa desistere l'uomo dalla sua aggressione, che continua alla loro presenza, ma i carabinieri lo bloccano e lo ammanettano e lo portano nel carcere di Trani. La povera donna è accompagnata in ospedale, dove viene medicata e curata con una prognosi di 25 giorni. Il Frappampina ora dovrà rispondere di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Adelaide Altamura
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet