Recupero Password
Pegaso Molfetta sconfitta in casa dal Trani Vincenzo Pappagallo: onoreremo il campionato e ce la giocheremo fino alla fine
11 marzo 2009

MOLFETTA - La seconda sconfitta consecutiva della truppa pegasina allenata da Leonardo De Candia è giunta sabato pomeriggio al PalaPoli contro l'Accademia dello Sport di Trani, formazione antagonista di quella molfettese nella rincorsa al titolo ed ora appaiata in seconda posizione nel campionato di Prima Divisione femminile. Il 3-1 conclusivo è giunto dopo una partita a dire il vero non giocata benissimo dalle giovani atlete locali, in malo modo sotto di due set come lo stesso tecnico molfettese conferma. “Nelle prime due frazioni di gioco la squadra è come se non fosse entrata in campo, lasciando troppo spazio ed opportunità ghiotte alle avversarie. Nel terzo set però è giunta la nostra risposta, ma non è bastato a raddrizzare la partita, conclusasi quindi nella frazione di gioco successiva, sebbene questa sia stata più avvincente e combattuta delle altre”. A meno otto lunghezze dalla capolista Corato, per l'ASDAM Pegaso quest'ultima parte di campionato sembrerebbe una pura formalità, essendo le possibilità di ritornare ai vertici della graduatoria davvero misere. In realtà, con le altre formazioni impegnate in più scontri diretti, la matematica dice che la truppa molfettese è ancora in piena corsa promozione, così come lo stesso allenatore pegasino sottolinea senza alcuna inerzia. “Noi continueremo ad andare avanti per la nostra strada e cercando di fare bene sino al termine del campionato. I giochi non sono ancora chiusi malgrado la classifica non sia stata per noi felice quanto poche settimane fa. Lotteremo sempre e comunque per cercare di portare a casa risultati importanti settimana dopo settimana, consapevoli anche che adesso non abbiamo più nulla da perdere e possiamo scendere in campo anche con una tensione minore rispetto a chi è costretto a guardarsi le spalle per difendere priorità di classifica”. Nella sfida di sabato scorso bene ha figurato la giovanissima Cristina Silvestri, classe 1995, sempre più rivelazione del gruppo e ormai bene assestata agli ingranaggi di questa Pegaso. Tornando alla sconfitta ed alla nuova situazione in classifica, un parere giunge anche dallo storico direttore tecnico dell'ASDAM Pegaso Vincenzo Pappagallo, il quale non nasconde il rammarico per la graduatoria poco confortevole ma che ad ogni modo spende parole positive per il suo gruppo di giovanissime atlete. “Quella contro il Trani è stata una sconfitta non proprio inaspettata se devo dirla tutta, essendo quella tranese una formazione ben attrezzata ed un tantino più esperta della nostra. Comunque in campo, malgrado un avvio un po' così così, abbiamo dato dimostrazione di non essere inferiori a nessuno, seppure la reazione delle ragazze è arrivata è stata tardiva. Sono fiducioso per il proseguo del campionato e non solo, in quanto il gruppo sta dimostrando una buona e costante crescita in tutti i sensi e pare sempre più in grado di dare filo da torcere anche a compagini più blasonate. Mi auguro quindi che, se pure le nostre possibilità esigue di finire più in alto di tutti non ci permetteranno di raggiungere i nostri obiettivi, la squadra riesca a finire il torneo con la convinzione e la consapevolezza che così crescendo possiamo riprovarci il prossimo anno”. Tirando un po' le somme di quanto fatto finora vedere, Pappagallo conferma che “abbiamo avuto diversi infortuni, anche gravi, che hanno lasciato la squadra senza elementi cardine, ma questo non vuole essere un alibi. Il nostro è stato un campionato finora giocato al massimo delle potenzialità e possibilità, a dimostrazione che il lavoro di anni ed anni sin qui messo in pratica conferma che in movimento dell'ASDAM Pegaso sa trarre il massimo da tutte le sue ragazze, non solo in termini tecnici ma anche formativi. Inoltre non bisogna dimenticare che abbiamo un settore giovanile forte e promettente, con una squadra under 16 uscita solo alla seconda fase del torneo provinciale di categoria contro compagini di un certo livello”. In chiusura quindi, oltre a ricordare il prossimo impegno di Prima Divisione a Sannicandro contro il Young Lions Peuceta (“mi auguro che venga fuori l'orgoglio” ha dichiarato a riguardo mister De Candia), parliamo proprio del settore giovanile, in particolare di under 14. La squadra “A” di Leonardo Trombetta, dopo il doppio 2-0 rifilato a Fiore di Puglia Ruvo e VS Barletta, andrà domani pomeriggio a Canosa per la gara contro la Diomede, mentre la squadra “B” di Giacinto De Trizio, la quale viene da due vittorie analoghe a quelle delle compagne di società contro Modugno e Giovinazzo, tornerà in campo domenica 15 contro San Barbato e Oro Bank Palo.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet