Recupero Password
Passioni e lotte per la cultura
15 novembre 2008

Il corteo studentesco di Bari, il 28 ottobre, ha introdotto i molfettesi alla lotta contro la distruzione della scuola pubblica. E' stata un'esplosione di idee, di freschezza, di sogni. Un vortice colorato dall'accomunamento di tensioni, dalla voglia di discutere, lasciandosi trasportare dal calore delle parole, dalle emozioni della piazza. Per una cultura libera, per un'università pubblica e ricca di prospettive, contenuti, vitalità. C'erano tanti studenti universitari, nell'atrio della facoltà di Giurisprudenza a Bari, da tutte le facoltà. Ma c'erano anche studenti superiori, dottorandi, docenti. Tutti con l'umiltà di chi sa di non avere la verità in tasca, di chi è cosciente della varietà di vedute, di posizioni. Di chi vuole trovare un angolo di confronto, per non cadere negli abissi della passività, senza isolarsi sul tavolo della presunzione di chi sa tutto. Come quei politicanti chiusi a discutere senza rispettare le voci della piazza, gli echi di un mondo che cresce nel confronto, nella ricerca, il mondo della cultura. Un mondo che trova l'appoggio di Michele Emiliano, sindaco della città di Bari, che dinanzi alla Questura, meta del corteo, ribadiva il proprio appoggio. Come Nichi Vendola, applaudito calorosamente da un pubblico pronto ad intervenire, a battersi, a sentirsi per qualche giorno “protagonista dell'università”. Perché, per Nichi Vendola, è in questi momenti che si lascia il posto di comparse, in questi luoghi, dove “la polizia non c'entra niente”. E' una lotta per la democrazia, una lotta di chi vede la cultura come l'universo che anima la nostra vita, le nostre passioni, i nostri miti, i nostri eroi. Una società che non garantisce l'istruzione è un deserto senza futuro, in cui il verde cede piano il posto a visioni uniformi e grigie. Ad un orizzonte che non ha più nulla da rincorrere, tranne che il giusto ritmo di un futuro comune. In cui tutto è già scoperto, senza il bisogno di mettersi in discussione, di rendere solide le proprie idee. Scoprendo il sostegno dello studio, della ricerca, pronta a spolverare, quando meno ce lo aspettiamo, scenari d'amore, di passione, di lotta e altre “sciocchezze”.
Autore: Giacomo Pisani
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet