Recupero Password
Pallavolo Molfetta, Kunda: noi, dinosauri che vogliamo sempre vincere Al via le semifinali dei playoff contro il Bastia Umbra. Mercoledì, ore 20.30, gara 1 in terra umbra. Gabriel Kunda: “Stiamo bene, abbiamo recuperato tutti gli acciaccati e viviamo un periodo di straordinario entusiasmo. Sarà un match da disputare con tanta concentrazione, curando ogni dettaglio”
25 maggio 2009

MOLFETTA - Una vittoria dopo l'altra, la Pallavolo Molfetta sta costruendo il suo sogno. Un successo per volta, i biancorossi di Lorenzoni si stanno avvicinando alla meta. Un viaggio di soddisfazioni e paure, di problemi improvvisi e di pronte soluzioni. Quel viaggio sta arrivando alla sua penultima tappa. Mercoledì alle 20.30 infatti partono le semifinali dei playoff per la promozione in A2. Gara 1 si terrà a Bastia Umbra, contro la seconda classificata nel girone B. Non sarà semplice. Gli umbri sono una squadra costruita per vincere, con giocatori esperti e di categoria superiore, habitué delle partite importanti. Compagine diversissima dal Correggio, insomma. Team, quest'ultimo, che puntava sulla freschezza dei giovani, pagando dazio però in maturità e capacità di gestire le partite. “Troveremo una squadra forte – afferma Gabriel Kunda, martello argentino della Pallavolo Molfetta – ma non si può pretendere di arrivare alla semifinale dei playoff e incontrare avversari deboli. Speriamo di fare una grande partita mercoledì e di confermarci poi in casa.” Di queste partite Kunda sarà di certo uno dei protagonisti, lui che ha fatto la differenza nella regular season e che ha guidato i compagni anche alla doppia vittoria contro il Correggio. “Sinceramente non mi aspettavo questo rendimento – prosegue -. L'assenza per molto tempo di Di Iorio ha di certo contribuito a concentrare il gioco sulle bande, favorendo il crearsi di un grande affiatamento con il palleggiatore. Ora che Manu (Di Iorio, ndr) ha recuperato al 100%, però, il gioco è tornato vario e tutta la squadra può godere di questo vantaggio”. Da una grande stagione di Gabriel Kunda ad una grande annata della Pallavolo. “Anche sotto questo aspetto ammetto che non mi aspettavo un tale risultato. Abbiamo raggiunto un traguardo al di sopra delle aspettative”. Per raggiungere questo risultato è stata fondamentale l'esperienza. Saranno pure “vecchietti”, ma di qualità. Vecchietti terribili, anzi dinosauri, come ribadisce Kunda. “Ci hanno definiti così – conclude – e vogliamo che questa caratteristica risulti decisiva anche contro i prossimi avversari. Certo sarà una partita diversa perché anche il Bastia Umbra è formato da giocatori esperti, che hanno calcato i parquet della A. Sarà un match da disputare con tanta concentrazione, curando ogni dettaglio. Noi, però, stiamo bene, abbiamo recuperato tutti gli acciaccati e viviamo un periodo di straordinario entusiasmo”. E allora del “matador” Kunda c'è solo da fidarsi. Lui e il resto della truppa di Lorenzoni partiranno alla volta di Bastia Umbra domattina. Chissà che questo caldissimo maggio non diventi ardente di passione.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet