Recupero Password
Pallavolo maschile, serie A: Trento annientata. L'Exprivia Molfetta riapre la serie nei playoff scudetto
14 marzo 2016

MOLFETTA - Difficile, non impossibile, si diceva nei giorni precedenti al match. Poi c'è anche un altro particolare, il collegamento con Rai Sport: ogni volta che la Rai è arrivata nella nostra città, Molfetta - Trento è sempre finita in un certo modo. Pensieri, scaramanzia che fanno parte dell'animo sportivo... ma alla fine, scaramanzia a parte, sono stati i fatti a parlare! Molfetta ha disintegrato Trento, riaprendo la serie per la corsa allo scudetto e garantendosi la partita di Gara 4, quella decisiva, nuovamente in casa. 3-1 il punteggio finale di una gara quasi perfetta (25-21, 26-24, 18-25, 25-14).

L'Exprivia è scesa in campo con Rafael e Fedrizzi a schiacciare e ricevere, Candellaro e Barone al centro, la diagonale Hernandez - Hierrezuelo, il libero De Pandis.

Trento ha risposto con Kaziyski ed Urnaut di banda, Solè e Van de Voorde al centro, la diagonale Nelli - Giannelli, il libero Colaci.

Direttori di gara: Vittorio Sampaolo e Fabrizio Pasquale.

L'Exprivia è partita col botto, doppio Fedrizzi ed Hernandez ai quali si sono aggiunti subito gli attacchi di Rafael ed il primo colpo di seconda del tarantolato Hierrezuelo. Dall'altra parte invece ha cominciato a farsi vedere Kaziyski, ma sul (8-5) Trento è corsa già ai ripari fermando il gioco. Il Molfetta però, non perdendosi d'animo, con pazienza ha mantenuto il vantaggio anche durante il timeout tecnico (12-9). Due ace consecutivi di Urnaut hanno permesso il sorpasso di Trento ed aperto il duello tra gli opposti dei due sestetti. Molfetta, un break indietro, ha chiesto quindi il timeout e quello che succede poco dopo è stato a dir poco meraviglioso: un muro e tre ace consecutivi di Hierrezuelo, Barone e Rafael hanno portato il parziale sul (21-17). Il set poi si è chiuso così come iniziato, con un attacco di Fedrizzi.

Due ace consecutivi di Hernandez ed un muro di Hierrezuelo hanno costretto Trento ad aprire il secondo set già con un timeout (4-1). Dopo il recupero di Trento grazie a Van de Voorde ed un ace di Nelli, il set è stato giocato punto su punto fino al (9-9). Trento poi ha tentato la fuga con Kaziyski e Solè ma Hernandez e Rafael hanno nuovamente riportato la parità (16-16). Nuova fuga di Trento e timeout molfettese (17-20). Altra pausa propizia: ennesimo ace di Hernandez, attacco ed ace di Fedrizzi ed un fantastico muro di Hierrezuelo hanno rilanciato il Molfetta (23-21), sorpresa poi dall'ace di Kaziyski (24-24), ma ugualmente vittoriosa ai vantaggi.

Dopo un primo break trentino, il terzo set si è aperto con una buona risposta del Molfetta: seconda di Hierrezuelo, muro dello stesso stregone, ace dell'opposto cubano (5-3). Ancora Hierrezuelo, Rafael ed un ace di Fedrizzi tengono a contatto le due squadre nel punteggio (8-6) ma subito dopo un muro di Giannelli e due ace di Antonov hanno costretto l'Exprivia a chiedere il timeout (9-10). Dopo il timeout tecnico (10-12) Barone e Fedrizzi a muro hanno nuovamente messo in difficoltà Trento che però stavolta ha risposto alla grande: doppio ace di Urnaut che in battuta ha creato diversi problemi, Solè, Nelli e Kaziyski (14-21). Un muro ed un attacco di Candellaro hanno riaccorciato le distanze ma troppo tardi.

Riaccesesi le loro speranze, i trentini sono partiti forti anche nel quarto ed ultimo set ma la risposta molfettese non si è certo fatta attendere: Hernandez, doppio ace di Fedrizzi ed un attacco di Rafael hanno portato al primo timeout di Trento (8-5). I muri dello stesso brasiliano e di Hernandez hanno permesso il vantaggio molfettese anche al timeout tecnico (12-6). Da qui il set è stato amministrato con sapienza dai molfettesi. C'è stato il tempo anche per un ace di Rafael, altri due consecutivi di Fedrizzi e gli ultimi attacchi di Hernandez (33 punti personali in questa gara) per far esplodere di gioia la bolgia del Palapoli.

Partita straordinaria caratterizzata da pochi errori in difesa, grazie anche ad un De Pandis in gran spolvero ed una buona solidità d'attacco dei due laterali e della dinamite cubana. Con questa vittoria, l'Exprivia si migliora ancora, riaprendo la serie dei playoff, con Gara 3 a Trento e sicura Gara 4 nuovamente tra le mura casalinghe, la domenica di Pasqua. La parola d'ordine rimane la stessa, ancor di più dopo la prestazione di oggi: provarci. E l'Exprivia ne ha tutta l'intenzione così come si nota dalle parole del dopo gara di Rafael: "Qui in casa abbiamo dimostrato più di una volta di poter far male anche alle grandi e Trento lo sa più di tutte. Qui riusciamo a giocare tutti insieme alla perfezione, la spinta del pubblico si fa sentire ed è molto importante. A Trento ci proveremo senz'altro. Teniamo a fare bene".

© Riproduzione riservata

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet