Recupero Password
Pallavolo Exprivia Neldiritto Molfetta dai due volti, alla fine la spunta Verona
09 marzo 2015

MOLFETTA - Calzedonia Verona-Exprivia Neldiritto Molfetta, ovvero una partita dai due volti. Equilibratissima nei primi due set, a senso unico nel terzo e quarto parziale. Alla fine vince Verona per 3-1. Molfetta esce tra gli applausi dei suoi tifosi, ancora una volta capaci di sostenere sino alla fine i propri beniamini.

Andrea Giani schiera Coscione in diagonale a Gasparini, schiacciatori Sander e Deroo, al centro Zingel e Anzani, libero Pesaresi. L’Exprivia Neldiritto parte con la diagonale composta da Hierrezuelo e Torres, di banda agiscono Sket e Noda Blanco, al centro Candellaro e Bossi, Romiti libero.

L’inizio di Verona è ottimo, il team di Andrea Giani è efficace soprattutto a muro con Anzani e Sander e si porta avanti 5-1. Maurice Torres, sul fronte opposto, prova a rispondere con un ace, Bossi  si fa sentire a muro,  Hierrezuelo tocca bene di seconda e Molfetta così si riporta in parità (6-6). Verona però è brava a sfruttare qualche defaiilance molfettese, e va al timeout tecnico in vantaggio 12-9. Gasparini sembra in ottima giornata, un suo servizio vincente genera il nuovo allungo veronese (16-12) e allora Di Pinto chiama il timeout. L’idea è quella giusta perché l’Exprivia Neldiritto accorcia le distanze fino al 18-17, sfruttando le buone soluzioni di Sket e l’ace di Hierrezuelo, e addirittura si porta in vantaggio, sempre con Sket, autore di uno splendido tocco di giustezza. Stavolta è Giani a chiamare il timeout, e al rientro un muro di Zingel e un attacco di Sandersi rivelano decisivi per il 25-23 che significa 1-0 per Verona.

Il secondo set parte con le due squadra appaiate. Molfetta ottiene un minibreak grazie a un buon turno di Torres in battuta. Sul 9-7 un errore di Coscione in palleggio e un ottimo contrattacco di Sket fanno allungare Molfetta sino all’11-7. Si va al timeout tecnico con Molfetta avanti 12-9 (attacco vincente di Torres). Un muro di Sander su Torres avvicina Verona, ma Molfetta tiene il muso avanti, anzi riallunga grazie al buon muro di Torres (15-18). Verona rientra ancora nel set, ma L’Exprivia Neldiritto non ci sta: un bel tocco di Noda Blanco e un ace di Sket  valgono il 20-23. Sarà l’allungo decisivo, concretizzato da un attacco preciso di Torres (23-25).

Poi la partita cambia volto. Nel terzo parziale l’Exprivia Neldiritto commette qualche errore di troppo in attacco, e questo implica il 6-3 veronese. Deroo realizza, con un contributo decisivo della fortuna, l’ace dell’8-4. Di Pinto chiama il timeout. Al rientro Torres e Hierrezuelo accorciano le distanza (8-6). Si va al timeout tecnico con la Calzedonia avanti 12-9. Al rientro due muri di Zingel su Torres e di Gasparini su Sket valgono il 15-10 veronese.

L’Exprivia Neldiritto perde qualche colpo, Verona vola. Finisce 25-14 per la Calzedonia, con un muro di Sander ai danni di Sket.

Il quarto set è sulla falsariga del terzo. Due ace di Sander valgono subito il 4-1 dei padroni di casa. Di Pinto corre ai ripari e chiama il timeout, ma cambia poco e Verona sale 6-1. Despaigne sostituisce Sket, il momento-no dell’Exprivia Neldiritto però prosegue. Si va al timeout tecnico con la Calzedonia in vantaggio 12-5. Punto dopo punto, finirà 25-15 per la Calzedonia, che si aggiudica l’incontro 3-1.

“Abbiamo giocato molto bene nei primi due set – ha detto Vincenzo Di Pinto, allenatore dell’Exprivia Neldiritto Molfetta a fine partita – ma poi siamo calati. Loro hanno fatto bene in battuta, e noi non abbiamo tenuto come in precedenza in ricezione”.

Una sconfitta da cui tratte utili indicazioni ma che non deve cambiare le prospettive del prossimo futuro. Adesso arrivano due partite fondamentali tra le mura amiche del PalaPoli, contro Piacenza e Ravenna. L’obiettivo è ricaricare subito le pile.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet